21 giugno 2015 15:19


I recenti scandali che hanno colpito i vertici della Fifa hanno confermato quanto l’assegnazione dei Mondiali di calcio dipenda da pressioni e corruzione. In Brasile, dove si sono svolti i mondiali del 2014, Fifa e governo si sono alleati per investimenti senza precedenti, che però spesso hanno portato molti più benefici agli sponsor e alla classe politica che alla popolazione locale.

Tra le dodici città che hanno ospitato il torneo c’era Fortaleza. Il team dell’associazione belga Switch è stato per cinque mesi nella capitale del Ceará e con Copa para quem ha cercato di andare oltre la versione ufficiale e pubblicizzata dell’evento e concentrarsi invece sulle espulsioni forzate, i ragazzi di strada, il turismo sessuale e il risveglio delle proteste contro il governo.