22 giugno 2015 10:00

I ministri degli esteri dell’Unione europea hanno lanciato oggi la prima fase dell’operazione navale per la lotta ai trafficanti di migranti nel Mediterraneo. L’operazione inizialmente sarà limitata a un rafforzamento della sorveglianza.

Il dispiegamento di navi, sottomarini, aerei da ricognizione e droni europei per rafforzare i controlli alle coste e raccogliere informazioni di intelligence sui trafficanti avverrà entro una settimana, stando a quanto riferito da funzionari dell’Unione europea.