Libia

Libia

Capitale
Tripoli
Cambio
Ora locale
Borsa
Meteo
Pil pro capite
Temperatura
Popolazione
Moneta
Dinaro libico
Superficie
Un volontario denuncia i metodi della guardia costiera libica

“Voglio incontrare Minniti per raccontargli la verità”. Gennaro Giudetti era sulla nave Sea Watch e racconta l’ultimo tragico salvataggio a largo della Libia. Leggi

I campi per migranti in Libia sono un insulto all’umanità

Non c’è assistenza medica, si muore di fame, le guardie stuprano le donne e picchiano i profughi. La denuncia dell’Onu. Leggi

pubblicità
Il caos in Libia non deve far rimpiangere Gheddafi

Vorrei che le cose non fossero andate come sono andate, che la situazione in Libia oggi fosse diversa, ma sbaglia chi dice che era meglio con Gheddafi. Leggi

Riprendono le partenze dalla Libia e i naufragi: 34 morti in due giorni

Nell’ultima settimana sono state soccorse 2.500 persone al largo della Libia e ci sono stati tre naufragi con almeno 34 morti. Leggi

L’autorità di Fayez al Sarraj è grande solo fuori della Libia

La distruzione di una moschea sufi, protetta dalla sovrintendenza archeologica, mostra che il governo riconosciuto dall’Italia è inconsistente nel proprio paese. Leggi

pubblicità
I pescatori tunisini che salvano i migranti

Da anni i pescatori di Zarzis, nel sud della Tunisia, salvano i migranti partiti dalla Libia che sono in difficoltà nelle acque del Mediterraneo. Leggi

La strategia italiana per fermare i migranti in Libia è in crisi?

Cinquemila migranti e rifugiati sono rinchiusi nei centri di detenzione a Sabrata, in condizioni estreme dopo la fine dei combattimenti tra gruppi rivali. Leggi

Il mondo in breve

Barcellona aspetta le parole di Puigdemont, aiuti umanitari in Libia, incendi in California: cos’è successo nel mondo. Leggi

La fragile speranza di un nuovo processo di pace in Libia

Il ritorno dello Stato islamico, il ruolo dei salafiti, il progetto di pace delle Nazioni Unite e la debolezza del governo di Tripoli: costa sta succedendo in Libia. Leggi

L’Onu vuole aprire un centro di transito per i profughi in Libia

L’Unhcr sta negoziando con il governo di Tripoli la possibilità di aprire un campo profughi nella capitale che possa ospitare almeno mille persone in transito. Leggi

pubblicità
Lascio pezzi del mio cuore in Italia

Negli spostamenti per presentare L’ordine delle cose ho riflettuto sul mondo che continua a cambiare insieme alle definizioni di ciò che consideriamo patria. Leggi

Il razzismo in Libia ha radici profonde

“Non è facile essere neri in Libia”, mi ha detto Noah. Sono d’accordo ma in Libia non lo ammettiamo, e ci ripetiamo che siamo tutti uguali agli occhi di Allah. Leggi

Cronaca di un salvataggio in mare

Il 25 luglio 2017 l’ong Proactiva open arms ha soccorso 168 persone al largo della Libia. A bordo del gommone c’erano anche tredici cadaveri. Leggi

La sofferenza dei migranti in Libia nell’obiettivo di un fotografo

“Lavorare in Libia è stato molto difficile. Abbiamo documentato il traffico di esseri umani e la schiavitù, è stato sconvolgente”, racconta Narciso Contreras. Leggi

Tripoli vuole il controllo dei soccorsi nel Mediterraneo 

Il sequestro della nave di una ong spagnola da parte della guardia costiera di Tripoli solleva numerosi interrogativi sulla situazione nel Mediterraneo. Leggi

pubblicità
La Libia ha ancora spazio per la bellezza

La bellezza qui in Libia è una necessità, un importante fattore di sopravvivenza, naturalmente accanto al talento di nascondersi sotto gli occhi di tutti. Leggi

Spari della guardia costiera libica contro la nave di Open arms

Un video mostra agenti della guardia costiera libica sparare in aria per intimidire l’equipaggio della nave impegnata nei soccorsi. Leggi

Il mondo in breve

La missione italiana in Libia, l’Obamacare sopravvive al senato, la Giordania chiede un’inchiesta sull’agente israeliano: cos’è successo oggi nel mondo. Leggi

Il mondo in breve

Tolti i metal detector dalla spianata delle moschee, i leader rivali libici s’incontrano a Parigi, il nuovo presidente indiano è un intoccabile: cos’è successo oggi nel mondo. Leggi

Ci vuole un codice di condotta per l’Europa, non per le ong

Le reazioni di Sos Méditerranée e Medici senza frontiere al codice di condotta per le ong scritto dal governo italiano. Leggi

pubblicità