Middle East Eye

Fondato nel 2014, è un giornale online che si occupa di Medio Oriente. 

Se vuole salvarsi l’Arabia Saudita deve usare la diplomazia

Riyadh dovrebbe mettere fine alla guerra in Yemen il prima possibile, farsi carico della ricostruzione del paese e aprire il dialogo con l’Iran. Leggi

L’ottimismo dell’Algeria

Molti algerini sono convinti che le proteste pacifiche degli ultimi mesi porteranno più democrazia nel paese. Se ne parlerà al festival di Internazionale. Leggi

pubblicità
Israele getta la maschera sull’occupazione e l’apartheid

Nel 2019 il parlamento israeliano proseguirà i lavori dell’anno scorso: creare la copertura legislativa per l’annessione formale dei Territori palestinesi occupati. Leggi

La conferenza di Palermo porterà la pace in Libia?

Il conflitto nel paese è diventato così ingarbugliato che ci vorrebbe quasi un miracolo. I risultati ottenuti in passato non sono del tutto incoraggianti. Leggi

A Riyadh le riforme sono di cartapesta

Il principe ereditario saudita ha promesso modernità e aperture. Ma finora l’unica libertà concessa è quella per i capitali internazionali. Leggi

pubblicità
In Siria non uccidono solo le armi chimiche

La questione delle armi chimiche ha monopolizzato il dibattito sulla Siria, per interesse di tutti i governi coinvolti nel conflitto. Intanto nessuno si preoccupa davvero del destino dei cittadini, di fermare la guerra e del futuro del paese. Leggi

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.