Parte l’operazione navale europea contro i trafficanti di migranti

I ministri degli esteri dell’Unione europea hanno approvato la prima fase di una missione militare di contrasto ai trafficanti di esseri umani nel Mediterraneo. Nel canale di Sicilia un migrante è stato ucciso da colpi d’arma da fuoco, forse partiti da una motovedetta libica

Spari contro un gommone di migranti un morto e un ferito

22 giugno 2015 18:08

Un uomo a bordo di un gommone diretto in Italia è stato ucciso dai colpi d’arma da fuoco sparati, sembra, da una motovedetta libica. Un altro migrante è rimasto ferito in modo grave ed è stato portato in elicottero alla guardia medica di Lampedusa.

Sull’episodio, accaduto di fronte alle coste del Nordafrica, indaga la procura di Agrigento, che ha aperto un’indagine contro ignoti per omicidio e tentato omicidio. Proprio oggi, i ministri degli esteri dell’Unione europea hanno lanciato la prima fase dell’operazione navale di lotta ai trafficanti di migranti nel Mediterraneo.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Kafka scozzese post punk
Alberto Notarbartolo
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.