15 luglio 2015 22:56

Difficile fermare gli scontri in Burundi. Il presidente dell’Uganda ha lasciato i colloqui tra le fazioni rivali del Burundi senza che sia stato raggiunto un accordo. Sarà il suo ministro della difesa a portare avanti la mediazione tra il partito al potere e l’opposizione. In aprile nel paese è scoppiata una grave crisi seguita alla decisione del presidente Pierre Nkurunziza di correre per un terzo mandato alle elezioni del 21 luglio.