14 agosto 2015 12:39

Il Regno Unito protesta con l’Ecuador per Julian Assange. L’ambasciatore britannico a Quito ha presentato formale protesta al paese sudamericano che dal 2012 ospita il fondatore di Wikileaks nella propria ambasciata di Londra, impedendo che sia estradato in Svezia dove è accusato di diversi reati. I giudici svedesi hanno dichiarato che le imputazioni di molestie sessuali e coercizione sono prescritte. Resta però in piedi l’accusa più grave, quella per stupro, che andrà in prescrizione nell’agosto del 2020.