L’attentato a Bangkok

Una granata è esplosa a Bangkok, dopo l’attentato di ieri.

18 agosto 2015 10:57

Una granata è esplosa a Bangkok, dopo l’attentato di ieri. Un ordigno è stato lanciato intorno alle 13.20 (8.20 in Italia) sul molo Sathorn, frequentato dai pendolari. È caduto in acqua senza fare vittime né danni. Nella capitale tailandese ieri sono morte 22 persone e 123 sono rimaste ferite, nell’esplosione di una bomba davanti al tempio indù di Erawan, all’incrocio Ratchaprasong, luoghi molto visitati del centro. L’attacco non è stato rivendicato. Secondo le autorità non rientra nelle modalità dei gruppi ribelli del sud del paese. La polizia indaga su un sospettato ripreso dalle videocamere del santuario.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

E alla fine Idomeneo porta a casa la pelle
Daniele Cassandro
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.