Attentato in Nigeria, una ragazza si è fatta esplodere uccidendo altre cinque persone

25 agosto 2015 14:30

Un ragazza di 14 anni si è fatta saltare in aria stamattina vicino alla stazione degli autobus di Damaturu, nel nordest della Nigeria, cuore dell’insurrezione armata jihadista di Boko haram. “Alle 7.40 circa, una giovane donna di circa 14 anni ha detonato un ordigno esplosivo nella stazione centrale degli autobus. Sei persone sono morte compresa l’attentatrice”, ha detto un portavoce della polizia citato dalla Reuters.

I testimoni hanno raccontato che la giovane avrebbe tentato di entrare nella stazione degli autobus ma, respinta dalle guardie per non essersi lasciata perquisire, si è fatta saltare in aria, uccidendo se stessa e altre cinque persone a bordo di un taxi in transito. La polizia ha riferito di un secondo attacco dieci minuti dopo poco lontano, nel quale l’attentatore si è suicidato senza uccidere nessun altro, con un passante leggermente ferito.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Le notizie di scienza della settimana
Claudia Grisanti
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.