01 dicembre 2015 07:46

In Irlanda del Nord la corte suprema definisce una violazione dei diritti umani la legge che proibisce l’aborto. La legislazione sull’interruzione di gravidanza (ivg) è la più restrittiva del Regno Unito e permette alle donne di ricorrere all’ivg solo nel caso di pericolo per la propria vita. In una sentenza storica la corte suprema ha definito la norma una violazione della convenzione europea sui diritti umani.