28 marzo 2016 16:34

In Angola condannati 17 oppositori al presidente José Eduardo dos Santos. Tra loro, il rapper Luaty Beirao, che a settembre ha fatto uno sciopero della fame di 36 giorni, ha ricevuto una condanna a cinque anni e mezzo di carcere per “ribellione, associazione a delinquere e falsificazione di documenti”. Il presunto leader dei dissidenti, invece, è stato condannato a otto anni e mezzo di galera.