La Birmania affronta la democrazia

03 aprile 2016 12:38


Dopo la storica vittoria della Lega nazionale per la democrazia alle elezioni dello scorso novembre, la Birmania ha finalmente un governo eletto. Per aver sposato uno straniero, la ex leader dell’opposizione e premio Nobel Aung San Suu Kyi non ha potuto essere nominata prima ministra, ma il nuovo premier Htin Kyaw l’ha scelta subito come ministra degli esteri.

Alla vigilia di questa fase decisiva, arrivata dopo mezzo secolo di dittatura militare, i giornalisti francesi Carine Jaquet e Mikael Ferloni hanno realizzato un webdocumentario per fare il punto sulle sfide che il paese deve affrontare attraverso i ritratti di dieci cittadini, testimoni e protagonisti di questo delicato passaggio.

pubblicità

Articolo successivo

Voglio tutto
Guido Vitiello