21 aprile 2016 10:22

Si teme una strage di migranti nel Mediterraneo. Un’imbarcazione che trasportava un numero imprecisato di persone, la maggior parte delle quali provenienti dal Corno d’Africa, è affondato al largo di Tobruk, in Libia, vicino al confine con l’Egitto. I 41 migranti che sono stati tratti in salvo sull’isola greca di Kalamata parlano di almeno 500 vittime, ma non ci sono ancora conferme da parte della guardia costiera italiana né da quella greca. L’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati ha raccolto le testimonianze dei superstiti. Se il bilancio delle vittime fosse confermato, sarebbe la peggior strage di migranti dell’ultimo anno.