Fotografi sul tappeto rosso al festival del cinema di Cannes, in Francia, il 15 maggio 2016. (Loic Venance, Afp)

L’agenda della settimana

Fotografi sul tappeto rosso al festival del cinema di Cannes, in Francia, il 15 maggio 2016. (Loic Venance, Afp)
16 maggio 2016 10:00

Lunedì 16 maggio
Il parlamento turco comincia a discutere la controversa riforma della costituzione. Il progetto di legge, tra le altre cose, prevede la revoca dell’immunità ai parlamentari. I deputati eletti dal partito filocurdo temono che si tratti di una manovra per esporli al processo sul loro presunto sostegno al Partito dei lavoratori del Kurdistan (Pkk).

Annuncio del vincitore del Man Booker international prize. Tra i sei romanzi finalisti ci sono Storia della bambina perduta di Elena Ferrante, La stranezza che ho nella testa di Orhan Pamuk e Una vita intera di Robert Seethaler. Il Man Booker international prize è la categoria internazionale del più importante premio letterario britannico.

Martedì 17 maggio
Riunione a Vienna del gruppo internazionale di sostegno alla Siria. I 17 paesi che sostengono i colloqui di pace si incontreranno dopo che gli Stati Uniti e la Russia hanno trovato l’accordo per ricominciare i colloqui sul cessate il fuoco. Il segretario di stato statunitense John Kerry ha dichiarato che si aspetta il prima possibile dei nuovi incontri sotto l’egida dell’Onu, che stavolta coinvolgano anche l’opposizione.

Primarie democratiche e repubblicane in Oregon e democratiche in Kentucky. Il 10 maggio Bernie Sanders ha vinto anche in West Virginia, ma le sue speranze di riaprire la partita contro Hillary Clinton sono poche. Donald Trump invece non ha più avversari, dopo che anche Ted Cruz e John Kasich si sono ritirati, e ha perfino detto ai suoi sostenitori di non “perdere tempo” per andare a votare alle primarie.

Giovedì 19 maggio
Prevista una nuova manifestazione contro la riforma del diritto del lavoro in Francia. Migliaia di iscritti ai sindacati e di studenti contestano la decisione del governo di Manuel Valls di imporre al parlamento la controversa legge che riduce le garanzie per i lavoratori e facilita i licenziamenti. Nei giorni scorsi ci sono state tensioni e scontri con la polizia.

Venerdì 20 maggio
A Bruxelles riunione dei ministri dell’interno dell’Unione europea sulla crisi dei migranti e il terrorismo. Sul problema dei migranti la situazione resta incerta, soprattutto dopo che la Turchia si è ufficialmente rifiutata di cambiare le sue leggi antiterrorismo, una delle condizioni poste dell’Ue per concedere la liberalizzazione dei visti per i cittadini turchi nell’ambito dell’accordo firmato nei mesi scorsi con Ankara.

Comincia il tour mondiale dei Radiohead. La band britannica aprirà la sua tournée, che non prevede date in Italia, alla Heineken music hall di Amsterdam. Il gruppo di Thom Yorke presenterà le canzoni del nuovo album A moon shaped pool, uscito in digitale l’8 maggio.

Sabato 21 maggio
Comincia il viaggio diplomatico di Barack Obama in Asia. Il presidente statunitense visiterà il Vietnam e soprattutto il Giappone. Obama sarà il primo presidente statunitense in carica a visitare Hiroshima, la città colpita da un ordigno nucleare nel 1945.

Domenica 22 maggio
Secondo turno delle elezioni presidenziali in Austria. Dopo il risultato disastroso del partito socialdemocratico (Spö) al primo turno, il cancelliere austriaco Werner Faymann si è dimesso. Al ballottaggio invece sono stati ammessi il candidato dell’estrema destra Norbert Hofer e l’ambientalista Alexander Van der Bellen.

Elezioni legislative a Cipro. Secondo i sondaggi, solo sette partiti entreranno in parlamento oltre a Disy (centrodestra, attualmente il partito di maggioranza) Akel (i comunisti) e Diko (centristi). Il 2016 può essere l’anno della svolta per Cipro, visto che entrambi i presidenti delle due parti dell’isola, Cipro e la Repubblica turca di Cipro del Nord riconosciuta solo da Ankara, sono favorevoli alla riunificazione e le distanze tra le due comunità stanno diminuendo.

Elezioni legislative in Vietnam. Si vota per eleggere i rappresentanti dell’assemblea nazionale, sede del potere legislativo. Il Partito comunista al potere ha impedito a più di cento candidati indipendenti di partecipare alle elezioni, sollevando nuovi dubbi sul livello di democrazia nel paese. Tra di loro c’era anche Mai Khoi, una pop star molto famosa in Vietnam.

Referendum in Tagikistan per permettere al presidente di candidarsi a un numero illimitato di mandati. La consultazione riguarda alcune modifiche alla costituzione, che permetterebbero al presidente Emomali Rahmon, al potere dal 1992, di candidarsi senza limiti. La riforma inoltre darebbe a Rahmon e ai suoi parenti l’immunità a vita. L’11 maggio i leader del partito di opposizione Partito della rinascita islamica sono stati condannati a morte.

Congresso straordinario del Partito per la giustizia e lo sviluppo (Akp) in Turchia per sostituire il premier Ahmet Davutoğlu. Davutoğlu ha annunciato le dimissioni in seguito a forti contrasti con il presidente turco Recep Tayyip Erdoğan, che ha cercato di accentrare su di sé il potere esecutivo.

Si conclude il festival del cinema di Cannes. La 69ª edizione della manifestazione si è aperta l’11 maggio con la proiezione di Café society di Woody Allen. Tra i registi che si contendono la Palma d’oro ci sono, tra gli altri, Xavier Dolan, i fratelli Dardenne, Ken Loach, Jim Jarmush e Park Chan-Wook.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

La Colombia sceglie una politica coraggiosa con i migranti
Dylan Baddour
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.