05 luglio 2016 10:54

Chiesti da uno a quasi quattro anni di carcere per gli imputati nel processo Vatileaks II. Secondo i procuratori del Vaticano, gli accusati avrebbero creato un’associazione a delinquere allo scopo di “divulgare informazioni e documenti riguardanti gli interessi fondamentali della Santa Sede e dello Stato”. La pena più severa, 3 anni e nove mesi, è stata chiesta per Francesca Immacolata Chaouqui, esperta di pubbliche relazioni, che faceva parte di una commissione vaticana di studio di riforme economiche e amministrative. Per uno dei due giornalisti coinvolti, Emiliano Fittipaldi, è stata chiesta l’archiviazione per insufficienza di prove, mentre per Gianluigi Nuzzi, autore del libro Via Crucis, un anno di carcere con la condizionale. Oggi sono previsti gli interventi degli avvocati difensori.