Città del Vaticano

Città del Vaticano

Capitale
Città del Vaticano
Cambio
Ora locale
Borsa
Meteo
Pil pro capite
Temperatura
Popolazione
Moneta
Euro
Superficie
Il Vaticano rimette in riga i cavalieri di Malta

Dopo lunghe resistenze il gran maestro del’Ordine di Malta ha dato le sue dimissioni. Matthew Fasting era in contrasto con il Vaticano dopo aver respinto la richiesta del papa di aprire un’inchiesta sugli scontri interni all’ordine. Leggi

In un Natale di guerra il papa rilancia il messaggio di Gandhi e Martin Luther King

Il conflitto in Siria, i rapporti difficili con la nuova amministrazione statunitense, la scomparsa dei cristiani dal Medio Oriente. Probabilmente questo è il periodo più difficile del pontificato di Bergoglio. Eppure in questo quadro preoccupante la sua proposta è il valore universale della non violenza. Leggi

pubblicità
Papa Francesco ha nominato Barbara Jatta nuova direttrice dei Musei Vaticani.
Papa Francesco ha nominato Barbara Jatta nuova direttrice dei Musei Vaticani. A partire dal 1 gennaio 2017 la dottoressa Jatta sostituirà Antonio Paolucci, 77 anni, che dirigeva l’istituzione vaticana dal 2007. Romana di 54 anni, Jatta era vicedirettrice dei musei dal giugno del 2016. È la prima volta che una donna dirige i Musei Vaticani.
I preti cattolici potranno assolvere le donne che hanno abortito.
I preti cattolici potranno assolvere le donne che hanno abortito. Lo ha annunciato papa Francesco nella lettera apostolica Misericordia et misera, il documento programmatico del suo pontificato. La misura era stata concessa per il periodo del Giubileo, ma sarà estesa. Francesco ha ribadito che “l’aborto è un grave peccato, perché pone fine a una vita innocente”, ma ha aggiunto che le donne che si pentono di averlo commesso potranno essere perdonate.
Madre Teresa di Calcutta è santa.
Madre Teresa di Calcutta è santa. Circa 120mila persone, secondo la questura di Roma, hanno riempito piazza San Pietro per assistere alla messa per la canonizzazione di Madre Teresa, fondatrice dell’ordine delle Missionarie della carità e premio Nobel per la pace nel 1979. Papa Francesco si è riferito a lei come a un “esempio da imitare nella carità e nell’attenzione ai poveri”.
pubblicità
Papa Francesco proclama santa Madre Teresa di Calcutta

Circa 120mila fedeli hanno riempito piazza San Pietro per assistere alla messa per la canonizzazione di Madre Teresa di Calcutta, fondatrice dell’ordine delle Missionarie della carità e premio Nobel per la pace nel 1979.

Papa Francesco si è riferito alla nuova santa come a un “esempio da imitare nella carità e nell’attenzione ai poveri”. Al termine della cerimonia viene offerta la pizza a 1.500 persone nell’atrio dell’aula Paolo VI, sempre in Vaticano.

Greg Burke è il nuovo portavoce del Vaticano.
Greg Burke è il nuovo portavoce del Vaticano. Il giornalista, 56 anni, ex corrispondente da Roma di Fox News e membro dell’Opus Dei, sostituirà il sacerdote Federico Lombardi come direttore della sala stampa della Santa Sede e quindi portavoce del Vaticano. Vice di Burke sarà la giornalista spagnola Paloma García Ovejero. Lombardi, che era stato scelto nel 2006 da Joseph Ratzinger, lascia l’incarico dopo dieci anni.
I giornalisti Gianluigi Nuzzi e Emiliano Fittipaldi prosciolti nel processo Vatileaks.
I giornalisti Gianluigi Nuzzi e Emiliano Fittipaldi prosciolti nel processo Vatileaks. Nel processo sulla fuga di documenti della Santa Sede il tribunale vaticano ha invece condannato monsignor Lucio Vallejo Balda a 18 mesi per divulgazione di documenti riservati e Francesca Immacolata Chaouqui a dieci mesi per concorso in divulgazione, con pena sospesa. Assolto Nicola Di Maio. Secondo l’accusa gli imputati avrebbero creato un’associazione a delinquere allo scopo di “divulgare informazioni e documenti riguardanti gli interessi fondamentali della Santa Sede e dello Stato”. I due giornalisti sono stati prosciolti per un difetto di giurisdizione: il tribunale ha riconosciuto la propria non competenza territoriale.
Chiesti da uno a quasi quattro anni di carcere per gli imputati nel processo Vatileaks II
Chiesti da uno a quasi quattro anni di carcere per gli imputati nel processo Vatileaks II. Secondo i procuratori del Vaticano, gli accusati avrebbero creato un’associazione a delinquere allo scopo di “divulgare informazioni e documenti riguardanti gli interessi fondamentali della Santa Sede e dello Stato”. La pena più severa, 3 anni e nove mesi, è stata chiesta per Francesca Immacolata Chaouqui, esperta di pubbliche relazioni, che faceva parte di una commissione vaticana di studio di riforme economiche e amministrative. Per uno dei due giornalisti coinvolti, Emiliano Fittipaldi, è stata chiesta l’archiviazione per insufficienza di prove, mentre per Gianluigi Nuzzi, autore del libro Via Crucis, un anno di carcere con la condizionale. Oggi sono previsti gli interventi degli avvocati difensori.
Il papa visita l’Armenia e condanna il genocidio compiuto dai turchi.
Il papa visita l’Armenia e condanna il genocidio compiuto dai turchi. Francesco ha partecipato alla commemorazione nella capitale Erevan di quello che ha definito “il genocidio”. Nel 2015 un riferimento simile ha scatenato una crisi diplomatica tra Vaticano e Ankara, che ha sempre negato di aver sterminato 1,5 milioni di persone di origine armena nel 1915, durante la prima guerra mondiale.
pubblicità
Il papa lotta contro l’indifferenza sulla pedofilia

Papa Francesco vuole adottare una politica di trasparenza. Il 4 giugno attraverso una lettera apostolica intitolata “Come una madre amorevole”, il papa si è impegnato a proteggere i minori autorizzando se necessario la revoca dei vescovi che si dovessero rendere colpevoli di “negligenza”. Leggi

Papa Francesco prova a contrastare lobbisti e banchieri dello Ior

Tre anni dopo l’elezione di Bergoglio, l’Istituto per le opere di religione (Ior) non è più un pozzo nero di operazioni finanziarie opache o illecite. È forse questo il risultato più significativo di un’azione di trasparenza e adeguamento legislativo e tecnico ottenuto dall’azione di riforma interna ai sacri palazzi portata avanti dal papa e da suoi collaboratori. Ma le fatiche non sono finite. Leggi

Papa Francesco tra i profughi fa vergognare i leader europei

Sicuramente già lo sapete, ma vale la pena ricordarlo. Il 17 aprile, davanti alla folla radunata in piazza San Pietro, il papa ha raccontato la sua visita del giorno precedente in un campo profughi sull’isola greca di Lesbo. Leggi

Papa Francesco è tornato in Vaticano con dodici migranti.
Papa Francesco è tornato in Vaticano con dodici migranti. Il 16 aprile il pontefice ha visitato un campo profughi sull’isola greca di Lesbo da dove ha portato con sé tre famiglie siriane, con sei bambini. Durante il viaggio, durato cinque ore, Francesco ha esortato l’Unione europea a ricordarsi di essere “patria dei diritti” e a rifuggire “dall’illusione di innalzare recinti per sentirsi più sicura”.
Papa Francesco è ripartito da Lesbo portando con sé 12 migranti.
Papa Francesco è ripartito da Lesbo portando con sé 12 migranti. Il pontefice, dopo aver fatto visita a un campo profughi sull’isola greca, è salito sul suo aereo insieme a tre famiglie, con sei bambini. Stamattina Francesco ha incontrato Bartolomeo, patriarca ecumenico ortodosso di Costantinopoli (Istanbul), l’arcivescovo ortodosso di Atene, Hieronymus, e il premier greco Alexis Tsipras.
pubblicità
Papa Francesco è arrivato sull’isola di Lesbo, in Grecia, per far visita ai migranti.
Papa Francesco è arrivato sull’isola di Lesbo, in Grecia, per far visita ai migranti. Il pontefice ha fatto visita a un campo profughi che ospita più di tremila persone in attesa di asilo o di essere riportate in Turchia, come prevede il controverso piano firmato tra Ankara e l’Unione europea. Francesco ha incontrato Bartolomeo, patriarca ecumenico ortodosso di Costantinopoli (Istanbul), l’arcivescovo ortodosso di Atene, Hieronymus, e il premier greco Alexis Tsipras. Sul volo di ritorno dall’isola di Lesbo, il papa porterà con sé dodici profughi, scrive l’Ansa.
Papa Francesco andrà sull’isola di Lesbo per incontrare i migranti.
Papa Francesco andrà sull’isola di Lesbo per incontrare i migranti. L’ha confermato un rappresentante della chiesa ortodossa greca all’agenzia Reuters. La visita potrebbe svolgersi il 14 e 15 aprile.
La domenica delle palme
Successo al botteghino italiano per il film Weekend nonostante le critiche dei vescovi.
Successo al botteghino italiano per il film Weekend nonostante le critiche dei vescovi. Il film di Andrew Haigh è uscito il 10 marzo nelle sale italiane e nel primo fine settimana ha ottenuto una media di 5.696 euro per copia. Il film racconta la storia d’amore tra due gay ed era stato definito “scabroso” dalla Conferenza episcopale italiana, una presa di posizione che ne aveva limitato la distribuzione.
Madre Teresa di Calcutta sarà proclamata santa il 4 settembre.
Madre Teresa di Calcutta sarà proclamata santa il 4 settembre. L’ha annunciato papa Francesco. Madre Teresa di Calcutta, all’anagrafe Anjezë Gonxhe Bojaxhiu, era nata nel 1910 a Skopje e diventò famosa nel suo centro per i malati di lebbra a Tigarah, fondato nel 1950 nella periferia di Calcutta.
pubblicità