São Tomé e Príncipe rompe i rapporti diplomatici con Taiwan.

21 dicembre 2016 09:38

São Tomé e Príncipe rompe i rapporti diplomatici con Taiwan. La mossa è stata accolta favorevolmente dalla Cina. La piccola repubblica lusofona nel golfo di Guinea, nell’Africa occidentale, nel 1997 aveva riconosciuto ufficialmente Taiwan, sospendendo le relazioni con Pechino. Ora rimangono solo 21 paesi, tra cui lo Swaziland e il Guatemala, ad avere rapporti ufficiali con Taipei.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

La triste storia di una splendida collezione d’arte
Daniele Cassandro
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.