Un ostaggio tedesco è stato ucciso dai jihadisti nelle Filippine.

27 febbraio 2017 15:17

Un ostaggio tedesco è stato ucciso dai jihadisti nelle Filippine. I militanti del gruppo Abu Sayyaf, legati ad Al Qaeda, hanno pubblicato un video che mostra la decapitazione di un uomo identificato come Jürgen Kantner, tedesco, ostaggio dell’organizzazione dal novembre del 2016. Kantner e la moglie Sabine Merz erano stati attaccati dai jihadisti filippini mentre navigavano nell’arcipelago. Merz era stata uccisa durante l’aggressione. Il filmato della decapitazione è stato diffuso da Site, un sito statunitense specializzato nel monitoraggio delle attività online delle organizzazioni jihadiste.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

A Cipro le elezioni europee si svolgono tra razzismo e disuguaglianze
Peter Michael
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.