24 marzo 2020 07:41

Pronti a tutto

La pandemia da coronavirus sta accelerando, avverte l’Oms: i contagi nel mondo hanno ora superato quota 300mila, centomila dei quali negli ultimi quattro giorni. Ma l’azione risoluta dei governi può ancora contribuire a “cambiare la traiettoria”, ha sottolineato il direttore generale Tedros Ghebreyesus (Bbc). Per invertire la rotta il segretario generale dell’Onu Antonio Guterres ha fatto appello alla cessazione immediata di ogni conflitto nel mondo (Abc). Francia e Cina premono per la convocazione di un vertice straordinario del G20 (Ansa).

Whatever it takes Prima dell’apertura settimanale di Wall street, la Federal reserve ha annunciato nuove misure di sostegno all’economia senza precedenti: l’acquisto “senza limiti” di bond e securities, e nuove linee di credito straordinarie ad aziende e amministrazioni locali (Bloomberg).

America in difesa Sui mercati ancora in rosso pesano però i dubbi sulla risposta politica negli Usa: al congresso ieri nuova fumata nera sul piano d’emergenza da duemila miliardi di dollari (Financial Times). I governatori di molti stati, intanto, irrigidiscono le restrizioni, mentre cresce il bilancio di vittime e contagiati (Cnn), specie nel focolaio di New York (Il Messaggero).

  • Vivere a New York nei giorni del coronavirus (New Yorker)
  • La densità è il grande nemico della città (Nyt)

Senza tabù I ministri delle finanze dell’Ue hanno ufficializzato la sospensione del patto di stabilità per permettere ai governi di fare “tutto ciò che possono per sostenere i loro sistemi sanitari, le aziende e i lavoratori” (Politico). Spetterà oggi all’Eurogruppo decidere sugli strumenti finanziari comuni: la Germania ora si dice pronta ad aiutare i paesi in maggior difficoltà come l’Italia (Bloomberg), ma sull’utilizzo di linee di credito del Mes o l’adozione degli eurobond restano le resistenze dei paesi del nord (HuffPost).

Euro-virus

La Spagna vive una situazione sempre più drammatica. Ieri quasi 5mila i nuovi casi, mentre le vittime da Covid-19 sono state 462, e crescono a una velocità che appare superiore persino a quella italiana (El País): un fardello sempre più pesante per il sistema sanitario (The Guardian). Tra i ricoverati c’è anche la vicepresidente del governo Carmen Calvo (Corriere).

Inversione completa Con un discorso alla nazione il premier britannico Boris Johnson ha annunciato l’adozione da questa notte del sostanziale “lockdown” del paese: sarà proibito uscire di casa se non per esigenze indifferibili, dovranno chiudere tutti i luoghi di ritrovo e le attività commerciali non essenziali per far fronte a quella che Johnson ha definito “emergenza nazionale” (Bbc).

Misure teutoniche La cancelliera tedesca Angela Merkel è risultata negativa al coronavirus (Rai News). Il governo ha illustrato i dettagli del pacchetto d’emergenza da oltre 750 miliardi: 600 saranno dedicati a prestiti, garanzie ed equity per le aziende colpite dalla recessione, 156 alla spesa sociale e aiuti speciali (Bloomberg). Il deficit annuale salirà così almeno al 4 per cento del pil, ha stimato il ministro delle finanze (Repubblica).

E-voting Nella seduta plenaria del 26 marzo che dovrà discutere delle misure di emergenza per contrastare il contagio i membri del parlamento europeo voteranno per la prima volta da remoto: la scheda convalidata dovrà essere spedita via e-mail (Wired).

Mappa Italia

Il bollettino della Protezione civile ha fotografato per il secondo giorno una flessione nella crescita di contagiati e vittime del Covid-19: i casi totali sono saliti a 63.927 (+3.780), i morti a 6.077 (+601) (Sky TG24). “Prendiamo atto che le misure funzionano, ma è presto per parlare di trend in calo”, ha sottolineato il presidente dell’Istituto superiore di sanità Silvio Brusaferro (Il Fatto Quotidiano).

Segnali di speranza Si contrae l’aumento di casi, ricoveri e vittime anche in Lombardia. Nella provincia di Milano la crescita dei positivi è calata di quasi il 50 per cento, mentre resta allarmante il trend nel bresciano. Per l’assessore regionale al welfare Giulio Gallera “si vede la luce in fondo al tunnel” (Corriere). A un mese dal ricovero è stato dimesso anche il “paziente 1” di Codogno (Ansa).

Dati, grafici e mappe aggiornati (Il Sole 24 Ore) Intervistato da Repubblica, il capo della Protezione civile Angelo Borrelli spiega che il problema, più che nella disponibilità di spesa, sta nella burocrazia che rallenta l’azione

No exit Il governo ha aggiornato nuovamente il modulo di autocertificazione per gli spostamenti da casa, e si appresta a varare nuove misure per evitare infrazioni: alla denuncia si sostituirà l’emissione di una sanzione che potrebbe arrivare sino a 3mila euro, mentre l’Enac ha ufficialmente autorizzato l’utilizzo di droni per il monitoraggio degli spostamenti (Corriere).

Dialogo forzato Il governo è pronto a collaborare con le opposizioni per la messa a punto del “decreto aprile”: lo ha assicurato il ministro dell’economia Roberto Gualtieri ai leader del centrodestra Matteo Salvini, Giorgia Meloni e Antonio Tajani convocati a palazzo Chigi dal premier Giuseppe Conte (Repubblica). Questi riferirà inoltre alle camere il 26 marzo sulla gestione dell’emergenza (Affari Italiani).

  • Salvini esce dall’angolo (HuffPost)
  • Intervistato dal Corriere, il ministro per il sud Peppe Provenzano spiega che occorreranno interventi per ridurre il divario con il nord a beneficio di tutti, anche di chi lavora in nero.

Orizzonti

In agitazione L’estensione della lista di aziende esentate dalla chiusura per decreto continua a provocare agitazioni tra i lavoratori. Secondo la Fiom, ieri hanno scioperato quelli di Leonardo, Ge Avio, Fata Logistic System, Lgs, Vitrociset, Mbda, Dema, Cam e Dar, mentre i metalmeccanici lombardi incroceranno le braccia domani. Sul piede di guerra anche i bancari. Oggi i ministri dell’economia Roberto Gualtieri e dello sviluppo economico Stefano Patuanelli incontreranno i rappresentanti dei principali sindacati (Repubblica).

Al lavoro Il gruppo Rana ha varato un piano straordinario che prevede l’aumento del 25 per cento dello stipendio e un ticket mensile di 400 euro per le spese di babysitting per i 700 dipendenti impegnati a proseguire la produzione (La Stampa).

Queste notizie sono scelte dalla redazione di Good Morning Italia, che tutti i giorni cura una newsletter di informazione dall’Italia e dal mondo. La newsletter è inclusa nell’abbonamento a Internazionale, oppure ci si può iscrivere qui.