23 febbraio 2012 00:00

Mio figlio di dieci anni ha cercato di iscriversi a Facebook con il mio indirizzo email e ora sono terrorizzata: come gli spiego che è ancora troppo piccolo? –Luisa

Dirgli che è troppo piccolo per Facebook è come dargli uno spintone per farcelo arrivare prima. Lo sanno bene i genitori che hanno provato a vietare ai figli di fumare, di andare in motorino o di fare sesso. Per un ragazzino non c’è niente di più inebriante dell’idea di fare una cosa da adulti. Rispetto a Twitter o Msn, Facebook non prevede molti contatti con gli sconosciuti e personalmente penso che ci siano minacce più gravi (vedi il fumo).

La soluzione è la complicità. Spiegherei a tuo figlio che Facebook può essere usato male e che ti piacerebbe aiutarlo a non fare errori. Create un profilo, scegliete con attenzione una decina di amici (è molto probabile che siano compagni di classe) e decidete che sarà una cosa che farete insieme. Fagli capire che postare una foto in mutande è come andare a scuola in mutande o che pubblicare uno status è come scriverlo sulla lavagna. Insegnagli un uso corretto dei social network. Tra qualche anno non ti permetterà più di interferire così nei suoi rapporti interpersonali – preparati a sentirti dire che sei troppo vecchia per stare su ­Facebook – ma per ora si lascerà volentieri prendere per mano, per ringraziarti della fiducia che gli hai dato.

Internazionale, numero 937, 24 febbraio 2012