22 febbraio 2002 00:00

“Cercare di umanizzare la guerra è una follia. Il primo a pensarlo fu Albert Einstein, quando disse che la guerra si può solo abolire. Nel terzo millennio il mondo dovrebbe abolire la guerra, proprio come qualche centinaio d’anni fa è stata abolita la schiavitù. E smettere così di massacrare milioni di cittadini. Perché se i civili sono le principali vittime delle guerre, di fatto significa che i civili sono il nemico. Le guerre vengono dichiarate da governi, presidenti, dittatori, prima da re, imperatori, insomma da chi ha il potere. I cittadini non le vogliono le guerre. Al punto che il potere deve sforzarsi molto per convincere i cittadini ad accettare la guerra, andare ad ammazzare e farsi ammazzare. Deve raccontare bugie. Deve convincere le persone che la guerra è giusta, che va bene, che questa volta sarà diverso. In realtà basterebbe chiedere ai cittadini come la pensano”. Gino Strada, intervistato da Serena Dandini il 19 febbraio 2006.