Coragio

31 marzo 2011 00:00

*Jesus Maria, Argentina

23 aprile 1878*

Charisimi fratelli

io son venuto con queste due rige a farvi sapere il stato di mia perfetta salute che dopo la mia partenza o avuto sempre una fiori di salute e così spero il simile di voi e di tutta la familglia vi fasio sapere che io mi trovo contento di essere venuto inamerica per che qua si e sicuri di non morire di fame che qua valle più 2 giorni di lavoro che in italia 2 mesi dunque io sarei bramoso di sentire una upiopne di voi tutti di familglia che qua noi altri siamo sichuri di far soldi e non stia aver dispiacere di lasciare la polenta che qua si magna buona carne e buon pane e buoni uceli. I Signori di talia diceva che in america si trova delle bestie feroce, in italia sono le bestie che sono i signori. Io son stato ala chacia domenica ulliva e si trovava dei grandi animali al pascolo un animale lo si trova con 25 franchi e 30 al piu dunque vi prego farmi una pronta risposta se siate contenti di venire dunque io non o altro che dire solo che di salute tuti di familglia e salutatemi mia sorella e mio chugnato e salutatemi mia zia e mio zio e salutatemi Giuseppe Chaineri e tutta la famiglia. Adio A Dio per altro, chari fratelli non state a scaldarsi di venire aspetate che io vede la ricolta.

Adio a Dio, datevi coragio

Petrei Vittorio

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

La macchina del consenso di Erdoğan
Annalisa Camilli
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.