23 settembre 2014 13:45

“Nel numero dei viaggi (Internazionale 1062-1063-1064), la lettura del bell’articolo sulla strada transamazzonica è stata un po’ turbata da un problema di traduzione, peraltro ricorrente nei giornali italiani: highway viene sistematicamente tradotto con ‘autostrada’. Ma highway in inglese indica ‘una strada pubblica su terra’. L’autostrada come la intendiamo noi si chiama freeway (inglese americano) o motorway (inglese britannico)”, ci scrive Luca Pauti.

Ha ragione. A tradurre

*highway *con autostrada, tuttavia, non sono solo i giornali italiani, ma anche alcuni dizionari. Ed è proprio qui il punto: se bastasse un dizionario per fare una buona traduzione, saremmo tutti traduttori.

Per tradurre nel modo giusto highway, bisognava considerare il contesto e farsi delle domande: se a tratti somiglia a “una semplice strada di campagna, con una sola corsia di marcia” (pagina 15), se è una “striscia spoglia di asfalto” (pagina 16) che “spacca la schiena” (pagina 15), con “curve a gomito” e salite (pagina 22), possiamo chiamarla autostrada? No, neanche se lo dice il dizionario. E poi, altro che dizionario: su internet ci sono le foto della strada Interoceanica in tutte le stagioni. Sembra una strada provinciale come tante, con una corsia per ogni senso di marcia.