08 settembre 2014 17:05

Due domande, Dan.

1. Qualche giorno fa ero in un bar con mio fratello e ho incontrato un amico delle superiori. Mio fratello mi ha poi raccontato che, verso la fine della serata, il mio amico l’ha seguito in bagno e da ubriaco ci ha provato con lui (a quanto pare, dandogli una goffa strizzatina al pene). NOn vedo perché mio fratello dovrebbe mentire. Io penso che farò finta di niente. Se il mio amico è segretamente gay o bi-curioso, non spetta a me costringerlo a parlarne. E penso che la sua privacy vada rispettata. Consigli?


2. La mia fidanzata, che è bisessuale, vuole portarmi in un gay bar. Non mi preoccupa che qualcuno ci provi, ma ho la sensazione che andare in un gay bar sarebbe una cosa un po’ disonesta, da turista. Il mio è un timore fondato?

–Basic Respect Offered Sincerely

  1. Se il tuo amico ubriaco e segretamente gay avesse mostrato un po’ di rispetto, BROS, e fosse riuscito a provarci con tuo fratello da ubriaco ma in modo rispettoso, allora appoggerei l’idea di rispettare a tua volta la sua privacy. Ma il tuo amico ha messo tuo fratello spalle al muro in un bagno e gli ha toccato l’uccello. Così non va bene, e qualcuno deve chiarirgli che comportamenti del genere provocano conseguenze: in questo caso, la conseguenza è stata quella di rivelarti che è gay o bisex e pure testa di cazzo, BROS, ma qualcuno deve dirgli che, se continua a toccare il cazzo alla gente da ubriaco, rischia di farsi aggredire e/o denunciare per molestie sessuali.


  2. Di solito per gli uomini gay non è un problema vedere ragazze insieme ai fidanzati nelle discoteche o nei gay bar, BROS, mentre nei locali gay un po’ più torbidi, quelli dove si rimorchia per fare sesso, la presenza di ragazze e di ragazzi etero non disponibili o intimoriti rovina l’atmosfera. Perciò limitatevi alle situazioni tipo party (discoteche e spettacoli di drag), evitate i luoghi di rimorchio e vedrete che andrà tutto bene.

Ho il sospetto che l’uomo con cui sto da sette mesi ami il suo cane (che ha nove anni) più di me. Ho 54 anni e due divorzi alle spalle. Lui ne ha 57, e di divorzi alle spalle ne ha tre. Sono gelosa del modo in cui tratta il suo cane, di come gli parla. Gliel’ho pure detto. Vale la pena investire tempo ed energie in attesa che il mio fidanzato cominci a trattarmi meglio?

–Neglected Human Girlfriend

Il tuo fidanzato “sta” con il suo cane da nove anni, NHG e con te da appena sette mesi. Considerati i suoi difficili trascorsi con altre femmine di razza umana – si è sposato e ha divorziato tre volte – è comprensibile che gli risulti meno difficile mostrare affetto per il suo vecchio e affidabile cane che per la sua nuova fidanzata. Non dici quali sono le cose che lui fa per il suo cane e che non fa per te (darti gli avanzi? Grattarti la pancia? Metterti il collare elettrico?) ma più tu resti “in attesa”, NHG, più è probabile che le dimostrazioni d’affetto del tuo fidanzato aumentino. In compenso, sarà difficile che voglia stare con te se continui a essere gelosa del suo cane.

(Traduzione di Matteo Colombo)