Come fare sounding in sicurezza

18 agosto 2016 18:00

Venendo al sodo: di solito i regali che compro per mio marito si possono aprire davanti ai figli. Lui merita di meglio, e avrei in mente un pensierino speciale. Mio marito ha espresso un interesse per il sounding, cosa che finora abbiamo tentato solo con il mio mignolo. E a quanto pare gli è piaciuta! L’ultima cosa che voglio, però, è danneggiargli quel bel cazzone che si ritrova, perciò: il sounding è divertente? È una cosa sicura? Qualche raccomandazione su un kit da sounding per principianti? Oppure scarto l’idea e gli compro un altro plug anale?

–Safety Of Sounding

P.S. Eccoti una foto del bel cazzone che non voglio danneggiare.

Il sounding, per chi di voi non avesse frequentato il mio stesso catechismo, prevede l’inserimento nell’uretra di asticelle lisce di metallo o plastica, dette sonde.

È una cosa che a volte si fa per scopi medici (dilatare un’uretra troppo stretta, individuare un’ostruzione) e a volte per scopi erotici (è una sensazione che ad alcuni risulta piacevole, mentre altri trovano eccitante la trasgressione, specie se a essere sondato è un uomo, ovvero il penetratore del penetratore che viene penetrato).

Quindi sì, SOS, per alcuni il sounding è decisamente divertente.

“Che sia o meno una cosa sicura, però, dipende dalla consapevolezza dei rischi e degli inconvenienti, oltre che dall’uso di una tecnica appropriata”, dice il dottor Keith D. Newman, urologo e membro dell’American College of Surgeons.

“Le pareti interne dell’uretra hanno la consistenza dello Scottex bagnato e possono essere facilmente danneggiate, con conseguente formazione di cicatrici. Inoltre, l’uretra maschile si incurva appena prima della prostata. Per superare quella curva ci vuole talento, ed è lì che si verifica la maggior parte delle ferite da sounding”.

Chi inserisce una sonda nell’uccello per svago – specie i principianti – è meglio che non tenti di spingersi oltre quella curva. Ma come si fa a sapere quando la si è raggiunta?

“Inizialmente conviene che sia il partner di SOS a effettuare l’inserimento”, dice il dottor Newman, “poiché chi viene sondato riconosce facilmente la curva dell’uretra. Una volta che lui si sarà chiarito quali sono i segnali — una volta in grado di capire le sue sensazioni, cosa funziona e cosa no, e quando viene raggiunta l’area delicata — potrà cominciare a inserire in tutta sicurezza anche SOS”.

E la pulizia è importante, SOS, quando sondi tuo marito come quando servi burritos in un locale.

“Le infezioni sono sempre un rischio”, dice il dottor Newman. “‘Pulito’ va bene, ma più ci si avvicina a ‘sterile’ e meglio è. E occhio alle dita. Possono essere più pericolose di una sonda, per via delle unghie in quanto difficili da sterilizzare”.

Per la cronaca, SOS, i tuoi precedenti tentativi di sounding – quando hai infilato il mignolo nel buco della pipì di tuo marito – erano più pericolosi del sounding che gli farai con lo squisito set di sonde in acciaio inossidabile che stai per regalargli.

Passando oltre…

“La saliva non è un lubrificante”, prosegue il dottor Newman. “Vanno bene i lubrificanti a base d’acqua o di silicone; quelli a base oleosa, con gli strumenti metallici, non tanto” (puoi anche comprare su Internet delle bustine monouso di lubrificante sterile. Non chiedermi perché lo so). Usare “vetro o altri materiali soggetti a rottura” come sonde è una pessima idea. Su questo il dottor Newman insiste parecchio, e se da un lato può sembrare un’ovvietà, chiunque abbia lavorato in un pronto soccorso può riferirti racconti dell’orrore su tutte le pessime idee che ha estratto da uretre, vagine e retti.

E adesso facciamo shopping!

“Scegliere il miglior ‘kit per principianti’ non è difficile: i dilatatori di Pratt si trovano facilmente online, non costano carissimi e durano una vita”, spiega il dottor Newman (io ne ho trovato un set su Amazon a meno di 30 dollari). E quando il set vi arriverà, SOS, non fate l’errore di cominciare dalla sonda più piccola del pacchetto. “Un oggetto troppo piccolo rischia di avere spazio di movimento nell’uretra durante l’inserimento, e quindi di trafiggere le pareti interne”, dice il dottor Newman.

Il consiglio successivodel dottore vi si chiarirà quando vedrete un set di dilatatori di Pratt: “La concavità della curva che viene inserita dev’essere rivolta davanti a sé, il che significa che la curva visibile, quella esterna, deve avere la concavità rivolta alle proprie spalle”.

Una volta collocata la sonda, SOS, puoi massaggiare delicatamente l’uccello di tuo marito, e perfino succhiarglielo. Il rapporto vaginale è da escludersi, ovviamente, e prima di scopare il suo bel cazzone con una sonda conviene che entrambi vi sentiate degli esperti. Quando poi quel momento arriverà, tu non devi stantuffargli l’uccello con la sonda a mo’ di scopata. Le sonde di qualità hanno un loro peso: mantenendo dritta l’erezione, solleva lentamente la sonda ben lubrificata e non di vetro fin quasi a estrarla, dopodiché lasciala andare. Scivolerà di nuovo all’interno senza che tu debba fare nulla.

Durante le sessioni di sounding, SOS, è meglio che nel culo di tuo marito non ci siano plug, perché rischierebbero di comprimere una parte dell’uretra. Se vi siete impratichiti abbastanza da superare la curva – o tu sei tanto incosciente da provare a superarla spingendo – la sonda potrebbe perforare la parte di uretra compressa. E un’uretra perforata è sgradevole esattamente come si può immaginare (sorry).

Infine, SOS, quando si tratta di venire? Se tuo marito schizza con un’asticella di metallo infilata nell’uretra gli esplodono le palle?

“Venire o meno con la sonda inserita dipende dai gusti”, risponde il dottor Newman, “ma non comporta particolari rischi”.

P.S. Grazie della foto.

(Traduzione di Matteo Colombo)

pubblicità

Articolo successivo

I migliori album del 2018
Giovanni Ansaldo