A telecamere spente

12 luglio 2017 16:10

Avvertenza. Il linguaggio di questa rubrica è diretto ed esplicito.

Da donna di 56 anni eterosessuale al 95 percento, voglio pensare che voi uomini gay possiate godervi un pompino senza scivolare nelle modalità degradanti che tanto piacciono agli uomini etero. Magari proprio voi gay potreste inculcare un po’ di buonsenso nella testa degli etero stupidi. L’altro giorno, su PornHub, ho visto una giovane impavida usare un dildo in cinque modi diversi e venire almeno dieci volte a sirene spiegate. Impressionante, questa nuova generazione di donne! Poi però ho visto una diciottenne russa con un altrettanto attraente uomo di colore americano. Gli succhiava l’uccello a raffica, ingoiando dodici volte in cinque minuti! E io lì che pensavo: ma adesso le daranno una pausa? Magari un abbraccio? Una birra, una canna, un aumento? Qualcosa?!? No. Si è perfino scusata perché a un certo punto aveva lasciato cadere qualche goccia di sborra. E adesso sono triste. Sono le stesse stronzate che ho dovuto affrontare ai miei esordi nel 1973. Gay, inculcate un po’ di buonsenso negli etero stupidi! Voi i pompini li sapete fare anche senza cose degradanti. Spiegate agli etero come si fa!
–Really Angry Gal Is Needing Gays

Non c’è nulla d’intrinsecamente umiliante nel fare un pompino, e un sacco di gente – gay, etero, bi, pan, demi, sapio, etc. – riesce a fare e riceve pompini senza sguazzare negli aspetti degradanti.

Ciò detto, RAGING, la frequenza con cui gli uomini gay ci sguazzano è pari a quella degli etero, specie se il pompino viene ripreso. Non devi credermi sulla parola: fai un salto nella corsia gay di PornHub. Troverai un sacco di video in cui chi fa il pompino viene umiliato – insultato, malmenato, costretto a scusarsi se per caso gliene cade una goccia – e faticherai a trovarne uno in cui non voli la parola “succhiacazzi”. Ma tu non devi dispiacerti per tutti quei succhiacazzi gay, RAGING: per molti di noi omosessuali, gli insulti che più temevamo alle superiori diventano il linguaggio sessuale che ci eccita da adulti.

Quanto al video che hai visto, ci saranno di sicuro state delle pause eliminate nel montaggio (nessuno può venire dodici volte in cinque minuti), per cui è possibile che, a telecamere spente, ci siano stati abbracci, birre e canne.

***

Mi eccita il sexting e per esplorarlo ho scaricato Tinder. A quelli che mi scrivono dico che non cerco rapporti fisici e mi interessa solo lo scambio di messaggi e di foto. Sono risultata compatibile con un ragazzo carino coi miei stessi gusti, con il quale mi diverto soprattutto tramite messaggi da quasi due anni. Il problema è che ho da poco scoperto che sta per sposarsi. E adesso sono molto combattuta. Lui dice che il sesso fra loro va bene ma è normale, e che lei non è disponibile a sperimentare. Non solo, con lei lui non se la sente di parlare delle sue fantasie. Capisco che alcuni facciano fatica a conciliare le zozzerie che vorrebbero fare a letto con la ragazza angelica che vogliono sposare, ma lui sembra che non voglia nemmeno provarci. Devo staccare la spina? Fa solo ciò che deve per far funzionare un rapporto che per il resto funziona? Va bene che lei non lo scopra, così vivranno felici e contenti?
–Playing Hurtful Over Text Only?

Le probabilità che la moglie del tuo compagno di sexting non lo scopra sono molto scarse. I coniugi ficcano il naso, ci si dimentica di bloccare lo schermo del computer o del telefono, il messaggino o la foto zozza destinata a una persona (diciamo te) viene spedito alla persona sbagliata (diciamo lei). Se non te la senti di giocare con uno che tradisce la fidanzata e/o la moglie – se non vuoi essere la destinataria o l’autrice del messaggino incriminante che la moglie inevitabilmente troverà – allora dovresti chiudere, PHOTO.

Ma è anche possibile continuare a giocare/messaggiare/sextare con la coscienza semipulita: magari lui fa solo ciò che deve per far funzionare il rapporto; le sue fantasie le esplora senza contatti fisici con altre donne; se di tradimento si tratta, allora è un tradimento light; etc. Qualsiasi cosa tu decida di fare, PHOTO, dovresti incoraggiarlo ad aprirsi con la futura moglie parlandole delle sue fantasie. Passare la vita con una persona da cui devi nasconderti è sfiancante, oltre al fatto che raramente funziona. Se lui non vuole che la verità gli rovini il matrimonio, quella verità deve dirgliela subito. Un fidanzamento si scioglie facilmente, un matrimonio un po’ meno.

***

Sono gay, studio medicina e ho un feticismo per le pratiche mediche di cui non riesco a parlare nemmeno con il mio psicologo. Credo sia cominciato quand’ero piccolo; una volta mi hanno ricoverato in ospedale e dato una supposta per la febbre. Poi un’altra volta mi fanno fatto un clistere. Non credo siano state queste cose a farmi diventare gay, ma è possibile che il mio feticismo nasca dall’aspetto di essere controllato. Sono cresciuto in una famiglia molto religiosa e conservatrice. Non ho mai avuto una relazione, e non so se potrei averla tenendo nascosto ciò che mi eccita. Nel mestiere che ho scelto bisogna essere sicuri di sé e anche un po’ “dominanti”, ma la mia indole è profondamente sottomessa. Non è questo il motivo per cui ho scelto medicina. È un campo in cui esistono confini professionali rigidi e aspettative etiche, e per me questo non è un problema. Sono cosciente che il mio lavoro deve essere asettico e noioso. Fuori dal lavoro, però, sento che i miei desideri sessuali hanno bisogno di un qualche sfogo.
–Dilemma Of Conscience

“Si può avere una personalità al lavoro e un’altra a casa”, dice Eric the Red, un infermiere della Florida che condivide con te il feticismo per le pratiche mediche. “DOC può essere sicuro e dominante sul lavoro – i suoi pazienti hanno bisogno di una persona sicura e dominante che li aiuti a superare il problema di salute – e poi trovare una persona con cui passare la vita che gli tiri fuori il lato sottomesso e gli fornisca l’equilibrio necessario per sentirsi una persona completa”.
Per dirla altrimenti, DOC, quando comincerai a frequentare persone e avere relazioni, ti converrà parlare apertamente dei tuoi gusti sessuali. Non hanno nulla di vergognoso, e nasconderli ai futuri partner non ha senso. Il partner sessuale giusto è uno che i tuoi bisogni li soddisfa, non a cui li devi nascondere. A patto che tu rimanga professionale sul lavoro, non devi avere alcun conflitto interiore.

“C’è un unico problema pratico che incontrerà: dal momento che lui sa davvero come si fa una visita medica, potrebbe avere meno pazienza con i feticisti che medici non sono, e che quindi certe cose non le sanno fare”, dice Eric. “Negli anni mi è capitato di insegnare a dei non professionisti che volevano giocare al dottore come fare una visita medica più o meno realistica, inserire e irrigare un catetere, usare sonde e in generale avere le conoscenze tecniche sufficienti a inscenare una situazione medica abbastanza realistica da farmi godere l’esperienza di paziente senza dover urlare: ‘No, non è così che si fa!’ È una cosa che gli potrebbe capitare”.

La buona notizia? “DOC non faticherà per niente a trovare persone dai gusti analoghi”, dice Eric. “I feticisti medici sono ben organizzati su internet; per trovarli gli basterà passare qualche minuto su Google”.

Aggiornamento Itmfa: Vogliamo spedire un’elegante spilletta con la bandiera americana e la scritta ITMFA a tutti i parlamentari americani! Andate su ImpeachTheMotherFuckerAlready.com, scegliete un parlamentare e scrivetegli un breve messaggio in cui spiegate perché volete l’impeachment di quello là! Con 15 dollari potrete spedire due eleganti spillette — e un messaggio inequivocabile — al congresso degli Stati Uniti! I soldi andranno interamente ad Aclu, Planned parenthood e International refugee assistance project! Aiutateci a inondare il congresso di spillette ITMFA!

(Traduzione di Matteo Colombo)

Questa rubrica è stata pubblicata su The Stranger.

pubblicità

Articolo successivo

Chi sta distruggendo la cultura in Libia
Khalifa Abo Khraisse