Il sesso prima di internet

06 dicembre 2017 16:48

Avvertenza. Il linguaggio di questa rubrica è diretto ed esplicito.

Una volta ero fan della tua rubrica, Dan, ma poi ti è successo qualcosa. Sarà lo stress, l’attuale clima politico o chissà cos’altro, non so. Prima non vedevo l’ora di leggerla, la tua rubrica, perché era divertente, intelligente e utile, mentre adesso quello che vedo non mi piace. Se davvero ti è successo qualcosa, allora fatti aiutare, perché stai per perdere un lettore fedele.

–Reader Enquiring About Dan’s Enervating Responses

Ricevo lettere come la tua, READER – che ti è successo, Dan, una volta eri così divertente – in questo periodo dell’anno, ogni anno, da 25 anni. Forse quando s’incupisce il tempo m’incupisco anch’io, e questo annualmente si ripercuote sulla rubrica. E forse a peggiorare il mio malumore stagionale contribuisce “l’attuale clima politico”, definizione alquanto ottimista della distruzione della nostra democrazia. Ma c’è un’altra possibilità.

Non so da quanto tempo mi legga tu, READER, ma io scrivo questa rubrica da tanto. E una volta, prima che arrivasse internet a rovinare tutto quanto, ricevevo un sacco di domande del tipo “come si fa questo?” o “cos’è quest’altro?” su sesso e sex toys. Una rubrica che spiegava i butt plug a lettori ignari – e che non potevano facilmente reperire informazioni al riguardo – era divertente da leggere quanto lo era da scrivere. Ma ormai ogni atto sessuale e ogni sex toy ha una sua pagina Wiki, il che vuol dire che io non posso più scrivere rubriche spiritose sui butt plug, READER, e tu non puoi più puoi più leggerle. Oggi le domande hanno tutte a che fare con persone che si comportano assai di merda o che si illudono di non comportarsi assai di merda. Una rubrica popolata di gente che si comporta male non sarà mai piacevole come quelle sui butt plug di un tempo.

Ma ti ringrazio per averci comunicato la tua preoccupazione, READER, e ti garantisco che a me non è successo nulla di particolarmente terribile. A parte Trump, va da sé, che però è successo a tutti, non solo a me. Siccome però ci tengo a non perderti come lettore, nelle prossime settimane mi sforzerò di portare un tocco di solarità.

Allora! Vediamo cos’altro c’è oggi nella posta! Speriamo sia divertente!

***

Io e la mia dolce metà facciamo sesso raramente. Qualche tempo fa ho avuto un rapporto sessuale con sua figlia, e per un po’ abbiamo continuato ad averne. Adesso io e la dolce metà forse ci sposiamo. Con sua figlia ho chiuso e ricominciato nel giro di una settimana. Ora sto di nuovo cercando di chiudere, ma faccio fatica. Un consiglio, please.

–Restraining Urges Is Necessary

Puah. Capito cosa intendo, READER? È difficile produrre battute, informazione e buonumore quando devi rispondere a domande come questa.

Ok, RUIN. Sì, sposare una donna con una figlia adulta da cui non riesci a tenere fuori l’uccello è una pessima idea (perché sua figlia è adulta, giusto?!? Non è che sei Roy Moore?). Prima o poi la tua dolce metà lo scoprirà, e ne uscirà distrutto il tuo rapporto con entrambe. Potrai andartene e passare ad altro, RUIN, ma l’ex dolce metà non avrà la tua stessa fortuna. Perché se è vero che non sei destinato a essere la sua dolce metà per sempre – e si spera che non diventi mai suo marito – sua figlia rimarrà per sempre sua figlia. Se da questa relazione tu potrai uscire giusto con qualche graffietto, a loro lascerai per tutta la vita ferite profonde. Ecco il mio consiglio: tirati su i pantaloni, annulla il matrimonio e vattene il più lontano possibile dalla tua dolce metà e da sua figlia.


***

Sono un uomo di mezz’età sposato. Con mia moglie la vita sessuale va bene, però mi masturbo anche, perché sono pur sempre un essere umano. A volte mi masturbo guardando foto di belle donne che conosco su Facebook. Non sono nudi rubati da qualche telefono, ma foto pubbliche. In fatto di politica e questioni di genere sono progressista. Di persona sono rispettoso e non farei mai nulla per mettere queste donne – o qualsiasi altra donna – a disagio. Non le fisso con l’occhio allupato e non faccio il viscido. So che quel che faccio è una piccola perversione, ma la trovi una perversione dannosa? Sto esagerando?

–Peering Is Creepy, Sometimes

Ecco, READER, questa va già un po’ meglio. Un filino inquietante, certo, ma non di quelle che dopo aver letto devi mettere a bollire gli occhi.


Allora, PICS. Masturbarsi pensando a qualcuno va bene; masturbarsi davanti a qualcuno no, o meglio: non va bene se quella persona non lo desidera, mentre va bene masturbarsi pensando a una persona che non lo sa. L’immaginazione erotica è libera di vagare ovunque, compreso su Facebook. Nessuno deve chiederci il permesso per fantasticare su di noi o qualsiasi altra cosa, e non possiamo controllare quando, dove e come verranno usate le foto che condividiamo sui social. Finché non fai e non dici niente che possa mettere a disagio i tuoi “amici” di Facebook (commenti teoricamente amichevoli ma palesemente affamati, faccine con la lingua di fuori), stai facendo una cosa a cui nessuno va di pensare, ma non esagerando.


***

Un paio di settimane, io e la mia ragazza ci stavamo masturbando a vicenda, quando di colpo lei mi ha squirtato sulla mano – un bel po’ – e ci è rimasta davvero malissimo. Era la prima volta che le succedeva, e da allora le è successo diverse volte. Adesso è turbata. In passato mi è capitato di stare con un paio di altre donne che squirtavano, e per me la cosa non è affatto un problema. Anzi, mi piace un sacco! Ho fatto davvero di tutto per rassicurarla, dicendole che è una cosa che mi piace molto e di cui non si deve affatto vergognare, ma lei adesso è sempre imbarazzatissima. L’ultima volta aveva così paura di fare la pipì che era quasi in lacrime. La mia domanda: in giro si possono leggere un sacco di cose molto ben fatte sull’eiaculazione femminile, ma anziché bombardare la mia ragazza – che è davvero una persona pazzesca, stupenda – di link ad articoli, come posso aiutarla a rilassarsi su questa cosa?

–Sincere Questioner Understands It’s Really Terrific

Questa invece è ottima, READER. Una vera domanda da Savage Love di una volta, prima di internet. Sexy, scherzosa, una lettera che si fa voler bene.

Ok, SQUIRT. Se vuoi aiutarla a rilassarsi su questa cosa puoi continuare a usare le parole (”A me piace un sacco, è troppo arrapante!”), passandole gli articoli che dicevi (a lei serve il parere di altre donne che hanno lo stesso superpotere, e non solo quello del suo fidanzato) e poi leccando per bene tutto quanto. Bevitela, SQUIRT, e chi se ne frega se è pipì (e secondo tanti non lo è). La pipì non è esattamente sterile, come si è preso il tempo di spiegarmi nel Savage Lovecast Mike Pesca, quando sui giornali impazzava il presunto video con il presunto essere umano Donald Trump e uno spettacolino di pioggia dorata (Merda. L’attuale clima politico mi ha teso un agguato/un’imboscata. Chiedo scusa, READER).

Di batteri e quant’altro ce ne sono molti di più nella saliva, e la saliva ce la sputiamo in bocca a vicenda come se fosse sciroppo d’acero. Se voi due già vi scambiate altri liquidi regolarmente, perché non scambiarsi anche un goccino di questo?
E poi ricorda: sono solo due settimane, a lei magari serve un po’ di tempo per imparare ad amare il suo nuovo superpotere. Magari guardatevi qualche film degli X-Men (è un superpotere, non una mutazione genetica!), e tu mantieni l’atteggiamento allegro e positivo che hai su come funziona il corpo della tua ragazza. Buona fortuna!

(Traduzione di Matteo Colombo)

Questa rubrica è stata pubblicata su The Stranger.

pubblicità

Articolo successivo

Le notizie di scienza della settimana
Claudia Grisanti