21 luglio 2021 16:22

Avvertenza. Il linguaggio di questa rubrica è diretto ed esplicito.

Mia moglie, mentre eravamo in vacanza in una casa affittata con amici, si è ubriacata e mi ha tradito con il mio migliore amico nella vasca idromassaggio. Non hanno fatto esattamente sesso, ma altro sì. Io non c’ero, ma nella vasca c’erano altre otto persone e i getti d’acqua erano accesi, per cui nessun altro ha visto cosa succedeva “sotto”. Me l’ha raccontato mia moglie dopo. Ci ho sofferto ma mi ha anche un po’ eccitato. Lei allora mi ha proposto di “pareggiare i conti”, chiedendo al mio amico e a sua moglie di fare sesso a quattro. Hanno accettato, ma è stata un’esperienza pessima. Mia moglie e il mio amico si piacevano molto e la moglie del mio amico era bendisposta, ma per me è stato difficile godere con una donna per cui non avevo interesse, mentre mia moglie faceva al mio amico cose che con me non vuole fare. Si è lasciata venire in bocca, cosa che con me evita rigorosamente e lo ha fatto davanti ai miei occhi. Adesso dice che lo farà anche con me, ma solo se può continuare a farlo anche con lui. Mi sembra molto ingiusto. Abbiamo dei figli e non voglio divorziare, ma restando con lei ho paura di continuare a soffrire. Cosa posso fare?

– Help Overcoming Terrible Worries About This Entire Relationship

Mmm. Non sono convinto che sia andata come dici, HOTWATER, né che tua moglie abbia fatto quel che dici. O meglio: non sono convinto che tua moglie esista. Nella tua lettera ci sono troppi temi da “fantasia di cuckolding riluttante”, a partire da tua moglie che ti tradisce nel modo più umiliante possibile (con il tuo migliore amico e davanti ad altri amici), a lei che con l’altro fa cose che con te non vuole fare (e davanti ai tuoi occhi), al ricatto sessuale che adesso ti ha imposto (si fa venire in bocca da te a patto che possa continuare a venirle in bocca anche il tuo miglior amico). E la presenza di un migliore amico inerte (non ha ritenuto di dirti nulla?) accanto a una moglie altrettanto inerte (non ha avuto alcuna reazione quando l’hai affrontata?) non aggiungono credibilità alla tua domanda.

Ma nella remota, remotissima eventualità che una moglie esista, così come quella casa affittata, e che nell’idromassaggio sia successo qualcosa… Se non riesci a minacciare il divorzio in modo credibile, HOTWATER, allora sei fottuto. Tua moglie vuole dettare le regole e stabilire le condizioni – per esempio che tu otterrai X da lei (X = venirle in bocca) solo se lei potrà fare X con altri – e a giudicare da come si è comportata in vacanza, ENRAGE, farà senz’altro X con altri uomini, che a te piaccia o meno. Puoi anche vietarle di rifarlo – insistere su una rigorosa monogamia – ma avendo visto di cos’è capace, sott’acqua come sopra, ti sentirai mai più tranquillo quando lei non sarà nei paraggi? Riuscirai ancora a lasciarla sola con il tuo miglior amico di fantasia?

Se il pensiero del tradimento di tua moglie ti ha eccitato, HOTWATER, forse una soluzione la puoi trovare. E forse è vero che ti eccita. Dici di esserti eccitato quando ti ha confessato quel che aveva fatto nell’idromassaggio con il tuo migliore amico, ma che la cosa a quattro che avete fatto per “pareggiare i conti” è stata un fiasco. Può essere che a te di pareggiare i conti non vada? Se il pensiero “molto ingiusto” di una coppia aperta a senso unico – il pensiero di poterle venire in bocca, che so, una volta su dieci che le viene in bocca il tuo miglior amico – allora dovresti valutare l’ipotesi di dirglielo. Potrebbe essere l’inizio di qualcosa di importante – di una rigenerante avventura sessuale – oppure l’inizio della fine.

Ma siccome la fine sembra inevitabile comunque… perché non combattere fino all’ultimo?

Illustrazione di Francesca Ghermandi

Ho passato due anni con un uomo che pensavo avrei sposato. Poi lui ha perso il lavoro in Italia, dove vivevamo, e per via del covid-19 non è riuscito a trovarne un altro, così è tornato nel suo paese. Al suo posto avrei fatto lo stesso. Ho investito gli ultimi cinque anni della mia vita in una laurea, sono una donna che fa il lavoro per cui ha studiato, e non rinuncerei per seguire un uomo in un altro paese. Ma la sua decisione di andarsene mi ha spezzato il cuore lo stesso. Due mesi dopo ha cambiato idea, e adesso vuole tornare in Italia e farsi una vita con me. Abbiamo deciso di vederci ad agosto per parlare del nostro futuro, e per tre settimane ci siamo scambiati un sacco di messaggi d’amore. Dopodiché un classico: ho conosciuto un altro. Gli spiego la situazione – sto per andare in vacanza con il mio ex, stiamo parlando di rimetterci insieme – e lui, ringraziandomi per la sincerità, mi dice che gli importa più di godersi il momento che pensare al futuro. Una settimana dopo finiamo a letto insieme. Il problema è che amo ancora il mio ex, voglio che torni in Italia e che ci rimettiamo insieme. Ma non riesco a cancellare quello che provo per l’altro. È una situazione complicata ed è difficile parlarne, perfino con i miei amici. Hai qualche consiglio?

– Messy Emotions, Sensitive Situation

Tu e il tuo ex fidanzato siete ancora ex, il che vuol dire che sei libera di fare quel che vuoi con chi vuoi. Lo stesso vale per il tuo ex, MESS, che per quel che ne sai potrebbe nel frattempo aver frequentato e scopato un’altra donna o più di una, e attraverso questa esperienza essersi reso conto di voler stare con te. Se anche tu vuoi stare con lui – e se, come la maggior parte degli esseri umani, puoi stare solo con una persona alla volta – allora, MESS, una volta che l’ex sarà tornato o non sarà più il tuo ex, quale delle due succeda prima, dovrai chiudere con Mister Carpe Diem. Sempre che a quel punto Mister Carpe Diem ci sia ancora. Perché Mister Carpe Diem potrebbe uscire dalla tua vita alla velocità con cui ci è entrato, per esempio sparendo da un giorno all’altro, oppure tra una settimana potresti scoprire qualcosa su di lui che ti fa passare la voglia. Ma se anche dovessi lasciare Mister Carpe Diem perché ti rimetti con l’ex – lasciarlo per quel motivo e nessun altro – non sei in dovere di cancellare i tuoi sentimenti. Puoi essere triste perché una cosa è finita e contemporaneamente felice di ricominciare con l’ex.

Un piccolo avvertimento: “Ti sei visto con qualcun altro?” è una domanda che gli ex si fanno spesso, quando pensano di tornare insieme. È chiaro che puoi e devi rispondere sinceramente, ma non sei tenuta a entrare nei dettagli. “Mi sono vista qualche volta con uno” è una risposta insieme onesta e sufficiente. Tralasciare l’entità della tua cotta per l’altro non è disonestà, MESS, ma delicatezza. Mi spiego: saltasse fuori che il tuo ex, mentre era nel suo paese, ha frequentato una che gli piaceva davvero tanto, tu vorresti saperlo?

pubblicità

Sono un etero cis, vado per i trenta e ho appena conosciuto una mia coetanea molto sexy e kinky su un’app da incontri specializzata. Abbiamo condiviso due pasti e sei grandissime scopate, sempre a casa mia. Siamo entrambi d’accordo che è una cosa occasionale. Non mi ha mai detto di essere sposata, ma sono quasi certo che lo sia, o che si sia separata da poco. A giudicare da Instagram e Facebook è chiaro che fino ad almeno due mesi fa nella sua vita c’era un marito. A me non importa se è single, sposata o separata, ma mi chiedo se non sia il caso di farle capire che so che la sua vita è un po’ più complicata di quanto lascia intendere. Se la stressa il pensiero di potermi deludere, magari le risparmio lo stress. Gliene parlo?

– Knowing Me, Knowing You

Forse la tua coetanea sexy e kinky tradisce il marito, o ha divorziato da poco, o è da poco rimasta vedova. In ogni caso, KMKY, di occasioni per parlarti della sua vita ne ha avute – sei strepitose scopate, due spero deliziosi pasti – e ha deciso di non farlo. Parlarle un po’ della tua vita potrebbe stimolarla a fare lo stesso, KMKY, ma rivelarle che la spii sui social network – specie se non ti ha dato lei il nome dei suoi profili – potrebbe farla incazzare. Ciò detto, non ti biasimo per essere andato sul suo Instagram o sul suo profilo Facebook. È naturale provare curiosità per le persone con cui scopiamo, ed è bizzarro che chi pubblica sui social network poi si stupisca se una persona con cui scopa – che tecnicamente fa parte del pubblico – vede i suoi post. Ma che un nuovo partner sessuale si mostri disponibile a rispettare la nostra privacy, magari più di quanto noi stessi rispettiamo la nostra, può contribuire molto a creare un legame di fiducia. E non accennare a ciò che hai visto sui social network di una persona che hai appena conosciuto, o con cui hai appena cominciato a fare sesso, è una dimostrazione di tatto.

Infine, KMKY, il motivo per cui lei preferisce non parlare della sua vita può avere a che fare con i kink. Alcune persone kinky preferiscono divertirsi con partner che non conoscono i dettagli delle loro vite. Per alcune, essere conosciute soltanto come dom o sub, o adulto-neonato, o adulta-bambina, o schiavetto in lattice che si fa venire in bocca a patto che non lo tocchi, può agevolargli l’immedesimazione nel ruolo. Se per questa donna è così, KMKY, scoprire che di lei ciò che sai – e come sei venuto a saperlo – potrebbe finire per compromettere l’amicizia e precluderti il gioco sessuale.

(Traduzione di Matteo Colombo)

Savage love è una rubrica di consigli sessuali e di coppia pubblicata su The Stranger.