Sommario

16/22 ottobre 2015 • Numero 1124

Il terrore turco

Gli attentati, il conflitto con i curdi, l’attacco all’opposizione. Dopo tredici anni di governo di Recep Tayyip Erdoğan il paese è sull’orlo del baratro

16/22 ottobre 2015 • Numero 1124

Vago

La settimana scorsa hanno fatto molto discutere le foto di due manager della compagnia aerea inseguiti dai dipendenti, strattonati, costretti a scavalcare i cancelli per mettersi in salvo

In copertina

Il terrore turco

Il 10 ottobre due bombe hanno ucciso almeno 97 persone durante una manifestazione pacifista ad Ankara. È il più grave attentato della storia della Turchia. E potrebbe alimentare il clima di paura che sta portando il paese sull’orlo del baratro

pubblicità

Visti dagli altri

Il futuro di Roma dopo Ignazio Marino

Il Partito democratico ha tolto la fiducia all’ex sindaco, ma ora non riesce a proporre un candidato forte che provenga dalle sue file

Colombia

Nella giungla le Farc si preparano alla pace

La fine del conflitto colombiano è vicina. Ma molti guerriglieri non sono pronti a tornare alla vita civile. Una giornalista li ha incontrati per parlare del loro futuro

Nepal

Inferiori per legge

Dopo anni di scontri e polemiche, il Nepal ha una nuova costituzione. Poteva essere l’occasione per attenuare, almeno sulla carta, il divario tra uomini e donne. Invece lo ha confermato

pubblicità

Economia

L’isola di Branson

Ogni anno un gruppo di investitori e imprenditori s’incontra sull’isola privata di Richard Branson, il fondatore del Virgin Group, per discutere del futuro del capitalismo. Quest’estate il tema centrale era Bitcoin

Scienza

Inventori per caso

Il forno a microonde, la penicillina, i post-it, il Viagra. Molte invenzioni nascono da scoperte fortuite. Che capitano più spesso a chi riesce a coglierne i segnali

Portfolio

Dietro le sbarre

Nelle prigioni del Malawi i detenuti fanno i conti con il sovraffollamento, la malnutrizione e la diffusione di malattie come la tubercolosi e l’epatite. Il reportage di Luca Sola

Ritratti

Peter Gorman. Sul dorso di una rana

Giornalista, antropologo e scrittore, ha vissuto per anni in Perù studiando le sostanze psicoattive usate dai popoli indigeni. Ora vuole rivoluzionare la medicina con il veleno di un anfibio

Viaggi

Un trionfo di biodiversità

Nel nordest argentino per visitare i parchi nazionali della regione del Litoral. Alcuni sono poco conosciuti ma hanno un grande valore naturalistico

pubblicità

Graphic journalism

Cartolina da Tel Aviv

Di Merav Salomon

Pop

Masturbazione:  istruzioni per l’uso

Di Hernán Casciari

Pop

Città vuote

Di Pico Iyer

Europa

Il dittatore eterno amato dai bielorussi

Aleksandr Lukašenko è stato confermato presidente per la quinta volta con l’84 per cento dei voti. Forte di un successo ampiamente prevedibile, oggi punta a normalizzare i rapporti con l’Unione europea 

Africa e Medio Oriente

La violenza inevitabile  che colpisce Israele

L’ondata di aggressioni è il risultato dell’occupazione israeliana, della discriminazione ai danni dei palestinesi e delle misure restrittive adottate in nome della sicurezza 

pubblicità

Asia e Pacifico

Le prostitute anziane  della Corea del Sud

Il 50 per cento dei sudcoreani ha più di 65 anni, vive con la metà del reddito medio nazionale e spesso ha tagliato i ponti con i figli. Per mantenersi alcune pensionate si prostituiscono

Americhe

Il Canada ha bisogno di cambiare governo

Il 19 ottobre si terranno le elezioni legislative. I canadesi dovrebbero togliere la fiducia al premier conservatore Stephen Harper e alle sue politiche intolleranti, scrive il Toronto Star

Cultura

Confini indefiniti

Svetlana Aleksievič ha vinto il premio Nobel per la letteratura raccontando le realtà nate dalla fine dell’Unione Sovietica

Scienza e tecnologia

Fra tradizione e modernità

L’assegnazione del Nobel a Youyou Tu, una scienziata esperta di medicina tradizionale cinese, è stata una sorpresa. È segno di un’apertura verso le medicine alternative?

Economia e lavoro

Cresce la protesta contro il Ttip

Il 10 ottobre a Berlino 250mila persone sono scese in piazza contro il trattato commerciale tra l’Unione europea e gli Stati Uniti. Accusato di fare solo gli interessi dei grandi gruppi

pubblicità

Editoriali

L’intifada dei dimenticati

Luis Lema, Le Temps, Svizzera

Editoriali

Un Nobel alla speranza tunisina

Le Monde, Francia

Opinioni

Illuminazione mistica

Mia figlia di tredici anni ci ha informati che non verrà più a messa la domenica. Mi sembra presto per deciderlo. Ho sbagliato qualcosa?

Opinioni

Sotto i riflettori

Uscire di scena è una formula sempre più penosa. Si sa, per esempio, della resistenza di Ignazio Marino. Lui, chirurgo, ha rivendicato fondatamente di aver sfoderato il bisturi per incidere tutti i bubboni della capitale

Opinioni

Le colonne di Soweto

La prima cosa che salta agli occhi è la persistenza delle disuguaglianze di classe e della segregazione economica basata sul colore della pelle

Opinioni

Il terzo atto della crisi del debito

Oggi la fuga di capitali minaccia i paesi emergenti, che non hanno gli strumenti per fermare il contagio finanziario ma rappresentano più di metà del pil globale

Opinioni

Il potere intramontabile della lobby delle armi

Dagli anni settanta la National rifle association ripete che il diritto a portare armi è sacrosanto, facendo leva sulla paura suscitata dall’aumento della criminalità

Opinioni

Distopia infantile

Nei romanzi di Ammaniti è un tema ricorrente quello di un’infanzia che deve vedersela da sola in un mondo molto violento

Opinioni

Migrazione per tutti

Secondo la francese Catherine Wihtol De Wenden, professoressa a Science Po a Parigi e consulente dell’Ocse e del Consiglio d’Europa, la mobilitazione per far riconoscere il diritto di migrare e più in generale i diritti dei migranti “sta assumendo un’ampiezza confrontabile a quella che ha potuto rappresentare, a suo tempo, la campagna per l’abolizione della schiavitù”

Padri e fili

David Ragghianti, Negramaro, Amen

Opinioni

Momento di passaggio

Il 16 ottobre s’inaugura alla galleria Le Bal di Parigi, sotto l’egida di David Campany, una delle mostre più interessanti e necessarie da molto tempo a questa parte

Opinioni

Can I drink agua?

Il New York Times (8 ottobre) dedica un lungo servizio alle scuole elementari pubbliche con programmi di educazione linguistica “duale”, in cui gli insegnamenti si svolgono in due lingue

Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.