Sommario

20/26 novembre 2015 • Numero 1129

La guerra di Parigi

Sei attacchi coordinati, 129 morti e centinaia di feriti. Il terrorismo dello Stato islamico colpisce nel cuore dell’Europa. Un attentato che avrà importanti conseguenze politiche e strategiche 

20/26 novembre 2015 • Numero 1129

La settimana

Cercare

Le grandi manifestazioni per la pace del 2003, quando in tutto il mondo milioni di persone chiesero agli Stati Uniti di non attaccare l’Iraq, rimasero inascoltate. Ma se si parla di guerra non serve un referendum per sapere come la pensano i cittadini di tutto il pianeta

In copertina

La guerra di Parigi

Sei attacchi coordinati, 129 morti e centinaia di feriti. Il terrorismo dello Stato islamico colpisce nel cuore dell’Europa. I jihadisti hanno scelto nuovi obiettivi e la strage del 13 novembre avrà importanti conseguenze politiche e strategiche

pubblicità

Visti dagli altri

L’infiltrato  senza protezione

Gianfranco Franciosi ha fatto arrestare vari narcotrafficanti, ma ha rinunciato al programma di protezione perché gli aveva reso la vita impossibile 

Visti dagli altri

L’innovazione passa dal Trentino

Trento è uno dei poli tecnologici di punta dell’Unione europea. La provincia finanzia le startup che aiutano le aziende a vendere i prodotti in rete e l’università aumenta i corsi d’informatica

Medio Oriente

L’antico sogno del popolo curdo

Da più di un secolo i curdi che vivono tra l’Iraq, la Siria, la Turchia e l’Iran chiedono uno stato indipendente. Ma continuano anche a combattersi tra loro

pubblicità

India

Fanatici di Modi

Il primo ministro indiano, affiancato dagli ultranazionalisti indù, sta alimentando un’ondata di violenza settaria nel paese. Mentre in occidente viene accolto a braccia aperte

Cile

Guardiani dell’oceano

Gli abitanti dell’isola di Pasqua si sono uniti per combattere la pesca illegale e hanno chiesto al governo cileno di creare una riserva marina.
Il 5 ottobre la loro domanda è stata accolta

Stati Uniti

Chinatown resiste

A differenza dei quartieri cinesi di molte città statunitensi, quello di New York è riuscito a evitare la gentrificazione e a conservare la sua tradizione culturale e commerciale. Grazie soprattutto allo spirito innovativo degli abitanti

Portfolio

Il profumo della libertà

Nel Suriname e nella Guyana Francese vivono i bushinengue, discendenti degli schiavi che nel settecento fuggirono dalle piantagioni per rifugiarsi nella foresta. Il reportage di Nicola Lo Calzo

Ritratti

C.J. Chivers. Addio alle armi

È stato uno dei più famosi corrispondenti di guerra degli ultimi anni e ha seguito per il New York Times i conflitti in Iraq, Afghanistan, Libia e Siria. Finché una partita a carte con suo figlio ha cambiato tutto

pubblicità

Viaggi

Panorama marino

In barca a vela nel mare arabico. Una traversata di sei giorni partendo da Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, per arrivare a Karachi, in Pakistan
 

Pop

C’è un complotto per tutti

Di Adrienne LaFrance

Pop

Perdere la vista

Di Léonie Watson

Africa e Medio Oriente

L’avvertimento  dell’Unione europea a Israele

La decisione dell’Unione europea di distinguere tra i prodotti provenienti dagli insediamenti illegali e quelli fabbricati in Israele è un avvertimento lanciato da amici a un paese che si sta allontanando sempre più dai valori e dalla democrazia occidentali

Americhe

I passi indietro del Brasile sull’aborto

Da settimane le donne brasiliane manifestano contro un progetto di legge, in discussione alla camera, che limita l’accesso all’interruzione di gravidanza in caso di stupro

pubblicità

Asia e Pacifico

I sudcoreani in piazza contro il governo

Circa 70mila persone sono scese in piazza a Seoul il 14 novembre nella più grande manifestazione contro il governo degli ultimi sette anni
 

Cultura

Le forme intorno a noi

A Londra una retrospettiva celebra i coniugi Eames, i designer che hanno saputo prevedere il nostro futuro 

Scienza e tecnologia

Che odore ha una banana?

Perché la maggior parte delle lingue ha pochissime parole specifiche per indicare gli odori? E perché, invece, due popolazioni di cacciatori-raccoglitori ne hanno tante?

Scienza e tecnologia

Chi paga la multa se alla guida c’è un robot

I prototipi delle auto senza conducente finora hanno percorso migliaia di chilometri senza fare gravi errori. Ma di chi è la responsabilità se infrangono il codice della strada?

Economia e lavoro

Nuove startup vogliono trasformare la sanità

Negli Stati Uniti si moltiplicano le aziende che forniscono servizi di diagnosi senza passare dalle strutture sanitarie tradizionali. E attirano l’interesse degli investitori di Wall street
 

pubblicità

Editoriali

Il terrorismo ricade sui profughi

The New York Times, Stati Uniti

Editoriali

L’altra guerra di Parigi

Martin Kaul, Die Tageszeitung, Germania

Opinioni

La vita dopo gli attentati

La strage di Parigi ha gettato un’ombra sulla nostra gravidanza: come si fa a essere tranquilli quando un bambino nasce in un mondo così?

Opinioni

L’Italia vera

L’italiano serio, in patria o all’estero, s’indigna per i luoghi comuni che strozzano l’Italia. A farlo arrabbiare sono parole come mafioso, pizza, mandolino, fascismo, grande amatore, corruzione

Opinioni

Ordine di demolizione

“Torneremo a Bir Main, il nostro villaggio”, mi ha detto Daoud, 48 anni, membro di Al Fatah e dipendente dell’Autorità Nazionale Palestinese. Nel 1944 nel villaggio vivevano 510 persone

Opinioni

In Siria la soluzione è più vicina

Mentre l’attenzione del mondo era monopolizzata dal gruppo Stato islamico e dalla minaccia terroristica globale provocata dai conflitti in Iraq e in Siria, i 17 paesi che hanno partecipato al vertice di Vienna del 14 e 15 novembre hanno trovato l’accordo su un’ambiziosa tabella di marcia per risolvere la guerra civile siriana

Opinioni

Il grande romanzo dell’oppio

È l’ultimo libro di una grande trilogia romanzesca sulle guerre dell’oppio nell’India dell’ottocento, dominata dal colonialismo inglese

Opinioni

Come demistificare i terroristi

In momenti come quello che viviamo rischia di sfuggirci un aspetto della riflessione sul terrorismo internazionale che occorre tenere presente. Resistere significa anche rifiutare di pensare come il terrorista

Opinioni

Notturno parigino

Mano Negra, Note Noire 4et, Pugaciov sulla Luna

Opinioni

La famiglia di papà

Molti fattori portano i giovani a restare sotto il tetto paterno oltre i trent’anni. Negli Stati Uniti sono il 43 per cento dei maschi tra i 18 e i  32 anni, il 36 per cento delle femmine. Se ne occupa Richard Fry in un recente rapporto del Pew re-search center

Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.