Sommario

13/19 novembre 2015 • Numero 1128

Il sesso ai tempi di Tinder

Come cambiano i rapporti tra le persone che usano le app d’incontri

13/19 novembre 2015 • Numero 1128

La settimana

Cocco

Sembra incredibile, ma Barack Obama – che pure è stato eletto anche grazie a un uso sapiente dei social network – non aveva ancora una sua pagina su Facebook. Lunedì l’ha inaugurata, con un video in cui parla di cambiamenti climatici

In copertina

Il sesso ai tempi di Tinder

Le app d’incontri hanno modificato i vecchi rituali del corteggiamento. Rimorchiare è talmente facile che fare sesso con degli sconosciuti è diventato sempre più frequente. Ma tutto succede così in fretta che non sempre è piacevole

pubblicità

Attualità

La Birmania di Suu Kyi volta pagina

La Lega nazionale per la democrazia ha trionfato alle prime elezioni libere dal 1990. Ma il potere dei militari è ancora molto forte

Visti dagli altri

La storia di mafia capitale parte da lontano

Massimo Carminati e Salvatore Buzzi, presunti pilastri dell’organizzazione criminale che controllava Roma, hanno cominciato a tessere la loro tela trent’anni fa in carcere

Stati Uniti

Bianchi, spaventati e razzisti

Tra i sostenitori più entusiasti di Donald Trump ci sono gli statunitensi convinti che gli immigrati e le minoranze stiano prendendo il controllo del paese

pubblicità

Bosnia ed Erzegovina

L’eccezione di Goražde

Investimenti, stato assente, niente sindacati. In una Bosnia ancora in ginocchio, la città sulla Drina ha ripreso a crescere. Ma il suo modello può funzionare nel resto del paese? 

El Salvador

Un’isola di pace

Berlín si trova in una delle zone più violente del Salvador. Ma a differenza del resto del paese, ci sono pochi omicidi e nessuna gang criminale. Un giornalista è andato lì per capire perché

Portfolio

Ritratti d’epoca

Il fotografo ghaneano James Barnor ha saputo alternare con grande naturalezza il lavoro in studio e quello in strada, scrive Christian Caujolle

Ritratti

Srđa Popović. Il provocatore

È stato uno dei protagonisti delle manifestazioni che hanno contribuito alla caduta di Slobodan Milosević. Oggi dirige un’ong che vuole insegnare ai cittadini a sfidare i governi autoritari

Viaggi

Il sogno  di Vientiane

La nuova parola d’ordine della capitale del Laos è modernità. I cantieri invadono le strade per rendere la città dinamica come Singapore

pubblicità

Graphic journalism

Cartoline da Strasburgo

Di Giacomo Nanni 

Pop

Un leader ignorante

Di Martin Amis

Pop

La morte dell’umorismo

Di Jonathan Coe

Americhe

La giustizia è un affare privato

Sempre più spesso negli Stati Uniti le controversie tra aziende
e cittadini si risolvono con un arbitrato. Un sistema che tende a tutelare le imprese a danno dei lavoratori e dei consumatori

Europa

I romeni si mobilitano contro la corruzione

L’incendio del club Colectiv a Bucarest, in cui sono morte 50 persone, ha fatto scoppiare un’ondata di proteste contro l’inefficienza delle istituzioni e l’intero sistema politico

pubblicità

Europa

Se la Svezia si scopre razzista

Negli ultimi anni gli episodi di discriminazione nei confronti degli svedesi di origine africana sono aumentati enormemente. E oggi il paese si interroga sulla sua proverbiale tolleranza

Africa e Medio Oriente

Le promesse infrante del Burundi

Dopo che il presidente ha ottenuto un terzo mandato le tensioni e le violenze sono aumentate. E rischiano di compromettere gli accordi di pace e la stabilità della regione

Cultura

L’altra faccia di James Bond

L’agente 007, di nuovo al cinema con Spectre, è il simbolo un po’ spompato di una virilità che forse non è mai esistita 

Scienza e tecnologia

Piccola storia mondiale dello zucchero

Se è troppo fa male alla salute. Nessuno ne avrebbe bisogno ma tutti lo vogliono. Ecco come, pochi secoli fa, lo zucchero è entrato prepotentemente nella nostra alimentazione

Scienza e tecnologia

Cuori al posto di stelle

C’è bisogno di un nuovo linguaggio, anche visivo, per comunicare sui social network. Perché spesso è difficile mettere un “mi piace” sotto una notizia legata a un episodio negativo

pubblicità

Economia e lavoro

La crisi di Puerto Rico travolge il welfare

Dopo aver dichiarato insolvenza a causa del debito pubblico troppo alto, il governo dell’isola ha dovuto imporre tagli dolorosi alla spesa per pagare i creditori. Il settore più colpito è la sanità

Editoriali

Il Portogallo rifiuta il rigore

Reiner Wandler, Die Tageszeitung, Germania

Editoriali

I catalani in un vicolo cieco

El Periódico de Catalunya, Spagna

Opinioni

Un Natale indimenticabile

Natale è lontano ma per me si avvicina l’incubo di trovare i regali per i miei cinque nipoti, che hanno tutto e anche di più. Consigli per gli acquisti?

Opinioni

Esplosioni potenti

Non so quando è nata la metafora della bomba. Parlo della bomba in espressioni come: questa notizia è una bomba, questo libro è una bomba, questo spettacolo è una bomba

Opinioni

Il mistero del coltello

Davanti a me ci sono due foto di un ragazzo palestinese di 15 anni. Si trova a un checkpoint vicino a un nuovo insediamento israeliano in Cisgiordania

Opinioni

Solo lo sviluppo può battere il terrorismo

L’Europa deve cominciare a pensare a un monumentale piano di aiuti, commercio e consolidamento delle istituzioni in Medio Oriente. Parlare di pace non è più sufficiente 

Opinioni

Sconteremo per anni  gli effetti dell’austerità

Oltre a provocare un calo a breve termine dell’occupazione e della produzione, le misure restrittive adottate dal 2010 in poi hanno anche azzoppato la crescita a lungo termine

Opinioni

Massimalismo africano

Congolese poco più che trentenne, l’autore vive in Austria e racconta l’Africa con brio spietato e musicale, senza lamento e senza rivolta, lasciando alle pagine il compito di dire l’esagerazione di una natura, di una storia, di una cultura variamente violentate e però estroverse e vitali

Opinioni

Il grande equivoco delle elezioni

Negli ultimi cinquant’anni il rapporto dei cittadini con la democrazia è cambiato: oggi tutti considerano la democrazia l’unica possibilità, ma è rarissimo trovare qualcuno che non ne denunci la crisi profonda

Opinioni

Blues bastards

Radical Face, Adriano Viterbini, The Computers
 

Opinioni

La mostra giusta nel posto giusto

Alla fine non si sa veramente cosa pensare. Da un po’ di tempo la metropolitana di Parigi pubblicizza, tra le tante, le mostre fotografiche al museo Jeu de paume e alla Maison européenne de la photographie

Opinioni

Lingue minori nella palude

Nemmeno i cavalli di Camarga, celebri perché capaci di muoversi nelle paludi e di guidare mandrie di tori, nemmeno loro ce l’hanno fatta a prevalere sulle furbizie procedurali dei conservatori in maggioranza nel senato francese

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.