Sommario

25/31 marzo 2016 • Numero 1146 

Bruxelles, 22 marzo 2016

Quattro mesi dopo gli attentati di Parigi, il terrorismo jihadista torna a colpire nel cuore dell’Europa

25/31 marzo 2016 • Numero 1146 

La settimana

Colombe

“Siamo in guerra”, ha detto il premier francese, Manuel Valls. “Non è il momento delle colombe”, ha aggiunto il presidente del consiglio italiano, Matteo Renzi. In realtà sono anni che l’Europa è in guerra, in Afghanistan, in Iraq, in Libia, e forse è anche per questo che siamo arrivati qui. 

Opinioni

Baudelaire in inglese

Le didascalie delle grandi e piccole mostre in giro per le città d’Italia sono sempre e soltanto in italiano e inglese?

pubblicità

Opinioni

Un articolo in meno

Adoro le telefonate sovreccitate di Eitay. Anche quando mi comunica notizie spiacevoli, vale sempre la pena scriverne

Opinioni

Una generazione angosciata

Sono passati otto anni dall’inizio della grande recessione, e la crisi economica è diventata uno stato d’emergenza permanente

Opinioni

L’inevitabile autonomia dei curdi siriani

La situazione in Siria è diventata ancora più complicata quando i maggiori partiti curdi hanno annunciato di voler riunire diverse aree del nord del paese in una regione semiautonoma all’interno di un sistema federale

pubblicità

Opinioni

Viaggio nel cuore del disagio

Philippe Pujol è un giornalista marsigliese che nel 2014 ha vinto il premio Albert Londres

Opinioni

Due vite al limite

A Jonathan Franzen e e al suo massiccio Purity, una costruzione imponente ma frigida e di testa, è legittimo preferire l’altrettanto massiccia opera prima di Atticus Lish, che ha cuore e che ha ventre

Opinioni

Titoli gratuiti

Magari potrebbero metterlo come musichetta di attesa per le telefonate al Viminale, dove lanciano bandi per lavorare alla comunicazione del ministero dell’interno

Opinioni

Lingue tra i banchi

A fine gennaio 2016 Eurostat ha pubblicato i dati 2014-2015 sullo studio di lingue straniere nelle scuole dei paesi dell’Unione europea

In copertina

Bruxelles sotto attacco

Due attacchi coordinati, a distanza di un’ora, all’aeroporto di Zaventem e nella metropolitana. Almeno 31 morti e più di duecento feriti. Quattro mesi dopo gli attentati di Parigi, il terrorismo jihadista torna a colpire nel cuore dell’Europa

pubblicità

In copertina

La nuova strategia dei jihadisti

Dopo alcuni insuccessi e per timore di perdere la capacità di reclutamento, il gruppo Stato islamico ha allargato il campo d’azione e ha scelto altri bersagli

In copertina

Perché proprio Bruxelles

Instabilità politica. Autorità deboli. Una minoranza islamica poco integrata. Il Belgio è diventato l’epicentro europeo della violenza estremista

Europa

Tutti i limiti dell’accordo sui migranti

L’intesa del 18 marzo tra Turchia e Unione europea prevede che i profughi, al loro arrivo in Grecia, siano rispediti sulle coste turche. Un obiettivo complicato

Africa e Medio Oriente

Un milionario per guidare il Benin

Il ricco imprenditore Patrice Talon ha vinto il secondo turno delle elezioni presidenziali. Alcuni osservatori temono che possa concentrare troppo potere nelle sue mani

Asia e Pacifico

L’Australia rischia le elezioni anticipate

Il primo ministro vuol far approvare due leggi che danno al governo più controllo sui sindacati dell’edilizia. E minaccia di sciogliere le camere se non dovessero passare

pubblicità

Americhe

Lotta tra poteri nella democrazia brasiliana

Sérgio Moro, il giudice che da due anni guida l’inchiesta sulla corruzione della classe dirigente del Brasile, sta abusando del suo ruolo. L’analisi di Eliane Brum

Americhe

Il futuro di Cuba dopo la visita di Obama

Il cambiamento è inevitabile. Resta solo da capire quando avverrà la transizione: dopo il 2018, quando Raúl Castro lascerà la presidenza, o prima, sotto la sua guida legittima

Visti dagli altri

La sfida di Blu al mondo dell’arte

L’artista ha cancellato i suoi murales in polemica con le autorità di Bologna. Sollevando domande sul ruolo dell’arte e sull’uso degli spazi pubblici

Visti dagli altri

I nuovi italiani che conquistano Londra

La crisi economica spinge molte famiglie di origine bangladese a lasciare l’Italia per trasferirsi nella capitale britannica. Dove aprono bar e locali italiani

India

Il pugno di Modi

Il miracolo economico promesso dal primo ministro non sta dando i frutti sperati. E il governo reagisce con la repressione del dissenso, colpendo soprattutto gli studenti di sinistra

pubblicità

Burundi

Il paese della paura

Nell’aprile del 2015 in Burundi è cominciata una rivolta contro il presidente Pierre Nkurunziza. La repressione è sempre più dura. E rischia di precipitare nella guerra civile

Economia

La condivisione necessaria

I poveri cercano di raggiungere l’occidente perché aspirano al benessere. Ai paesi ricchi non resta che imparare a condividere o barricarsi dietro un muro

Portfolio

Tokyo a colori

Una mostra a Parigi raccoglie gli scatti realizzati da Daidō Moriyama nel quartiere Shinjuku. La sua fotografia è da sempre attenta ai ritmi e alle vibrazioni della città, scrive Christian Caujolle

Ritratti

Frauke Petry, il lato oscuro

Alle ultime regionali tedesche il partito xenofobo Alternative für Deutschland ha dimostrato che fa sul serio. Ora la sua giovane leader può presentarsi come
un’alternativa reazionaria alla cancelliera Angela Merkel

Viaggi

In crociera tra i ghiacci

Tre giorni sulla Skorpios III per ammirare una zona poco esplorata del Cile meridionale, fatta di spettacolari distese ghiacciate, fiordi e cascate

Graphic journalism

Cartoline da Bologna

Di Emanuele Rosso

Cinema

Sul volto di Nina Simone

Il film sulla vita della cantante soul rivela che Hollywood non ha ancora il coraggio di riconoscere il proprio razzismo

Pop

Addio alla gioventù

Di Ahmed Nagi

Scienza

Quattro a uno per il computer

L’intelligenza artificiale fa grandi progressi. Come dimostra la vittoria del programma AlphaGo contro uno dei campioni del mondo di un antico gioco di strategia

Economia e lavoro

La Francia rivede la riforma del lavoro

Dopo le proteste delle organizzazioni sindacali e degli studenti, il governo francese ha deciso di modificare i suoi piani, andando incontro alle richieste della sinistra

Tecnologia

Una telefonata e basta

Gli smartphone sono sempre più costosi e pieni di funzioni. Ma c’è ancora molta domanda per i cellulari vecchio stile, che possono solo fare e ricevere telefonate

Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.