Laurie Penny

È una giornalista britannica. È columnist del settimanale New Statesman e collabora con il Guardian.

Laurie Penny
Questa non è l’apocalisse che ci aspettavamo

La cultura pop ci ha inondato di porno-catastrofismo per decenni, ma non ci ha preparato a questa nuova realtà. Ora dobbiamo immaginare un mondo radicalmente nuovo. Leggi

Il patriarcato è troppo potente per crollare?

Le leggi esistono da tempo ed è facile trovare le prove per mandare in prigione uomini come Trump e Weinstein. Quella che manca è la volontà politica di applicare quelle leggi. Ma dopo il #MeToo non si può più tornare indietro. Leggi

pubblicità
L’orizzonte del desiderio

Abbiamo ancora un’idea sbagliata del consenso e dobbiamo cercare di correggere questo errore. Dall’archivio di Internazionale. Leggi

Il mondo vuole delle donne trasparenti

Perché non ci preoccupiamo di più per l’epidemia di disordini alimentari? Forse perché riguarda quasi solamente le donne? Leggi

Manifesto per la liberazione del desiderio

Un libro di cucina ci ricorda che viviamo in una società diffidente verso il desiderio e disgustata dal corpo umano, e che punta a controllare entrambi. Leggi

pubblicità
Fermiamo la Brexit, in nome della democrazia

Facendo un passo indietro, ci salveremmo dalla rovina sociale e finanziaria e dalla vergogna internazionale, anche se a costo di un po’ di imbarazzo. Leggi

Gli uomini sono troppo fragili per la politica

Osserviamo come gli uomini potenti trattano le donne e sapremo come tratteranno cittadini di cui dovrebbero difendere gli interessi. Leggi

Questa generazione di politici ha un problema con i giovani

La generazione dei trentenni non ha bisogno di adulti che urlano pretendendo un rispetto che non si sono mai guadagnati, ma di politici che si comportino da persone mature. Leggi

La giustizia deve superare le differenze di genere

Se l’è meritato? È la domanda che molti si fanno quando una donna subisce un’aggressione. E se invece a essere aggredito è un uomo? Leggi

Rassegnarsi ai cambiamenti climatici è peggio che negarli

Le persone che potrebbero prevenire le catastrofi climatiche sanno che siamo in pericolo. E naturalmente gli dispiace. Ma non abbastanza da spingerle ad agire. Leggi

pubblicità
L’incendio alla Grenfell Tower rivela il costo umano dell’austerità

Il disastro della Grenfell Tower è il risultato di anni di decisioni sciagurate. Per questo la consueta risposta dei britannici alla tragedia, una dignità coraggiosa e composta, è stavolta inappropriata. Leggi

Prendersi cura degli altri è la rivoluzione secondo Naomi Klein

Una conversazione con l’autrice canadese per capire se l’arrivo di Donald Trump può rimettere in moto la sinistra globale. Leggi

Non si combatte il terrorismo con uno stato di polizia

È in epoche come queste che è importante rifiutare le idee fasciste e razziste in risposta agli attentati. Leggi

La resistenza contro Trump è cominciata

Esattamente alle 12.03 del 20 gennaio l’era dell’ambiguità è finita per sempre. Sono bastati trenta secondi del più nazionalista, razzista e controverso discorso presidenziale mai sentito se non al cinema per far cambiare idea a tutti quelli che pensavano che la presidenza Trump sarebbe stata una presidenza normale per cui sarebbero state valide le solite regole. Leggi

Chi vince e chi perde nell’epoca della post-verità

C’è un genere di errore stupido che solo le persone intelligenti possono commettere: presumere che un fatto acclarato possa sconfiggere una bugia facile e rassicurante. Siamo entrati in una nuova fase del dibattito politico e pubblico, una fase che molti esperti hanno definito “l’era della post-verità”. Leggi

pubblicità
Le atlete vincenti sono sempre considerate poco femminili

Alle Olimpiadi una domanda ossessionerà le atlete: sei una vera donna? Il dibattito sul genere nello sport dimostra quanto sia difficile fare una distinzione netta tra corpi maschili e femminili. Leggi

Per le donne vale ancora la pena sposarsi?

Due libri pubblicati di recente da due giornaliste statunitensi hanno soffiato sulle braci quasi spente del dibattito sul matrimonio, l’unione, l’enorme quantità di lavoro che ci vuole per mandare avanti la baracca e se vale la pena sposarsi per le donne che antepongono la loro autonomia alla sicurezza (sempre minore) offerta dalla vita di coppia. Leggi

L’amore vincerà anche dopo Orlando

Sono stati giorni difficili. I titoli di giornale erano già abbastanza deprimenti prima di domenica mattina, quando abbiamo scoperto che 49 persone erano state massacrate in un locale gay di Orlando. Quella mattina sono stata svegliata dai singhiozzi della mia coinquilina. Leggi

Prima di vietare la prostituzione dovremmo vietare il lavoro

La prostituzione è davvero “un lavoro come un altro”? E se è così, possiamo ritenerla una buona cosa? Amnesty international ha ufficialmente deciso di sostenere la depenalizzazione della prostituzione in tutto il mondo, ritenendola lo strumento migliore per ridurre la violenza nel settore e proteggere i “lavoratori del sesso” e le persone che sono costrette a prostituirsi. Leggi

Il riscaldamento globale riguarda già miliardi di persone

Dimostrare che il riscaldamento globale è reale sta diventando sempre meno urgente di fronte alla necessità di alleviare la sofferenza umana che sta causando. In Rajasthan, nell’India nordoccidentale, questa settimana la colonnina di mercurio ha toccato 51 gradi, la temperatura più elevata mai registrata nel paese. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.