Banksy

Banksy va a Betlemme

Intervista al celebre artista britannico, che spiega l’obiettivo del progetto legato all’albergo Walled Off in Cisgiordania. Leggi

Apre la mostra di Banksy a Roma
Apre la mostra di Banksy a Roma. Le opere dello street artist britannico raccolte nell’esposizione Guerra, capitalismo & libertà saranno a palazzo Cipolla, in via del Corso, fino al 4 settembre 2016.
pubblicità
Guerra, capitalismo e libertà secondo Banksy

Le opere dello street artist più famoso al mondo arrivano per la prima volta a Roma con una grande mostra a Palazzo Cipolla, resa possibile grazie alla collaborazione di collezionisti privati e ideata dalla fondazione Terzo Pilastro. Leggi

Banksy a Calais
pubblicità
Chiude Dismaland, il parco dei divertimenti creato da Banksy.
Chiude Dismaland, il parco dei divertimenti creato da Banksy. Ne ha dato notizia l’artista, dopo che circa 150mila turisti hanno visitato la controversa attrattiva nel Somerset, in Inghilterra, dalla sua apertura lo scorso 22 agosto. Le attrezzature saranno smantellate nelle prossime ore e inviate a Calais, in Francia, per costruire alloggi per i migranti.
Banksy all’asta
Un giorno a Dismaland

Il parco degli abbrutimenti di Banksy è sulla costa inglese, vicino a Bristol. Passarci un pomeriggio significa mettere in conto della malinconia, tanti pensieri, un bel po’ di strada e del cibo pesantissimo, ma anche tantissima soddisfazione. Leggi

Benvenuti a Dismaland

La mostra organizzata dall’artista britannico Banksy ha ricostruito una parodia dark dei parchi a tema in uno stabilimento balneare abbandonato a Weston-super-Mare, nel sudovest dell’Inghilterra. Leggi

pubblicità
L’artista britannico Banksy apre un parco di divertimenti
L’artista britannico Banksy apre un parco di divertimenti. Si chiama Dismaland e sorgerà su una spiaggia abbandonata a Weston-super-Mare, nel Somerset. Sarà aperto per sei settimane, dal 22 agosto al 27 settembre, e ospiterà opere d’arte di Damien Hirst, Jenny Holzer e Jimmy Cauty.
A Gaza confiscato il murale di Banksy venduto per 170 dollari

La polizia palestinese ha confiscato un murale dell’artista britannico Banksy a Gaza, dopo che Rabea Darduna, il proprietario, ha denunciato di essere stato truffato nella compravendita dell’opera. Darduna ha venduto per 170 dollari il murale raffigurato sulla porta della sua casa distrutta. Le opere di Banksy però sono valutate diverse migliaia di dollari.

L’acquirente, l’artista e fotografo Belal Khaled, si considera il nuovo proprietario del murale e ha dichiarato che cercherà di dimostrarlo in tribunale.

Banksy aveva visitato la Striscia di Gaza a febbraio, quando ha disegnato dei graffiti sulle macerie per riportare l’attenzione sulla distruzione di Gaza dopo la guerra con Israele nel luglio del 2014.

Un palestinese truffato nella vendita di un’opera di Banksy

Rabea Darduna, un cittadino palestinese, ha venduto il murale dipinto dall’artista Banksy sulla porta della sua casa distrutta a Gaza per circa 170 dollari. Le opere di Banksy sono valutate centinaia di migliaia di dollari, ma Darduna non conosceva il valore del dipinto né il nome dell’artista. Leggi

L’arte a Gaza nonostante la guerra

Libri, film, festival, graffiti. La vitalità culturale e artistica della Striscia di Gaza resiste di fronte all’occupazione e di fronte ai bombardamenti. Perché “la vita a Gaza è solo una pausa tra due guerre, ma una pausa che merita di essere vissuta”. Leggi

La striscia di Banksy
pubblicità
I murales di Banksy a Gaza

L’artista britannico Banksy è andato nella Striscia di Gaza per riportare l’attenzione dei mezzi d’informazione sulla distruzione dopo i bombardamenti della missione israeliana Margine protettivo. Secondo alcuni testimoni, l’artista sarebbe entrato nella Striscia di Gaza dall’Egitto.

Banksy a Gaza
Quattro nuovi graffiti di Banksy tra le macerie di Gaza

L’artista britannico Banksy ha pubblicato un video con le immagini dal suo ultimo viaggio nella striscia di Gaza, dove ha dipinto quattro nuovi graffiti. Il video comincia con un invito ironico allo spettatore a “scoprire una nuova destinazione”, in uno “scenario unico”, sorvegliati da “vicini amichevoli”. Leggi

Danneggiato il murale di Banksy

Il nuovo murale di Banksy, che è apparso su un muro a Bristol, è stato danneggiato durante la notte.

Il murale, che rende omaggio alla Ragazza con l’orecchino di perla di Vermeer, è stato ricoperto con della vernice, anche se la parte principale dell’opera è ancora visibile. Itv

Tu non sei Banksy

Il fotografo Nick Stern è un grande fan dell'artista e writer inglese Banksy. Quasi per scherzo, ha cominciato a scattare foto ispirate ai suoi graffiti. Ma dopo il successo ottenuto dalle prime opere, ha trasformato questi scatti in un progetto fotografico chiamato You are not Banksy. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.