Dischi da salvare

Ogni settimana un album ingiustamente dimenticato da riscoprire o da rivalutare.

La vacanza psichedelica di Robert Smith e Steven Severin

Blue sunshine è un album nato quasi per scherzo che cambia il corso della New wave britannica. Leggi

Tanita Tikaram tra ragione e sentimento

La piena maturità di una popstar riluttante. Leggi

pubblicità
Ricordi elettronici tra Berlino e Birmingham

Electribal memories degli Electribe 101 è uno dei grandi album dance perduti degli anni novanta. Leggi

Musica in attesa dell’equinozio di primavera

Jon Hassell e la sua musica esoterica, tra ambient, jazz ed elettronica. Leggi

Un Natale così finto che sembra vero

Nel 1978 i Carpenters hanno creato l’album di Natale perfetto. Leggi

pubblicità
Lunga vita alla peggiore cantante della storia

La diabolica modernità di Florence Foster Jenkins. Leggi

Ritorno al (retro)futuro

Nel 1983 i Matia Bazar inventavano il synth pop italiano. Leggi

Viaggio al termine della seratona

Gli Everything but the Girl c’insegnano a piangere in discoteca senza vergognarci. Leggi

Le dolci allucinazioni dei Mojave 3

Un anacronistico gruppo country/dream pop ci accompagna in punta di piedi fuori dal brit-pop. Leggi

World music addio: Angélique Kidjo canta i Talking Heads

La cantante beninese reinventa un disco storico della band di David Byrne con un festoso atto di riappropriazione. Leggi

pubblicità
La favola invernale di Sophie Ellis-Bextor

Da disco diva eroina romantica: la reinvenzione di Sophie Ellis-Bextor con Ed Harcourt. Leggi

Manuale di autodistruzione per popstar

I Soft Cell e l’arte di farsi esplodere sul più bello. Leggi

Anche i Frank Sinatra piangono

L’album meno venduto di Frank Sinatra è un ambizioso mini-dramma in musica. Leggi

I rabbiosi anni ottanta di Joni Mitchell

Uno degli album meno compresi e amati di Joni Mitchell profetizzava l’America di Trump. Leggi

Un culto chiamato Mary Margaret O’Hara

Il capolavoro spigoloso di un’artista allergica al successo e alla fama. Leggi

pubblicità
Il soul inafferrabile di Maxwell

Embrya ha spiazzato i critici di fine anni novanta, ma oggi è un classico del soul da riscoprire. Leggi

Nona Hendryx, la donna che vola

L’afrofuturismo femminista di una diva del soul riluttante. Leggi

Shelby Lynne ci chiede solo un po’ d’amore

La cantante country Shelby Lynne s’immerge senza paura nel repertorio della grande Dusty Springfield. Leggi

William Orbit nel cuore del basso

I Bassomatic sono una capsula del tempo che ci riporta all’elettronica ibrida dei primi anni novanta inglesi. Leggi

Le vite segrete di Marianne Faithfull

Né musa né sopravvissuta: l’album della maturità di Marianne Faithfull con Angelo Badalamenti. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.