Fumetto

Lorenzo Mattotti trasforma in poesia il caos della vita

A distanza di anni sono ripubblicati L’uomo alla finestra e Stigmate, due libri che si rivelano ancora più forti di quando uscirono la prima volta. Leggi

Nel mondo di Hugo Pratt

Al Musée des confluences di Lione una mostra raccoglie gli oggetti e le testimonianze che fanno parte dell’immaginario e delle produzioni del grande fumettista italiano. Leggi

pubblicità
Gli orizzonti di Hugo Pratt 

Una grande mostra a Lione ripercorre le tracce delle culture e delle civiltà che hanno ispirato l’opera di Hugo Pratt. Leggi

Lo sguardo poetico di Taiyō Matsumoto

Taiyō Matsumoto è l’autore del fumetto giapponese da tenere d’occhio. Una mostra a Milano presenta i suoi lavori pubblicati ora anche in Italia. Leggi

Il palmarès imperfetto di Angoulême

La 45ª edizione del festival suscita perplessità con il primo premio, ma si fa ricordare per le mostre di alto livello, come quelle dedicate a Guibert e all’effervescente mondo arabo. Leggi

pubblicità
I Quaderni giapponesi di Igort sono un viaggio nell’idea di perdersi

Dalle influenze artistiche alla ricerca spirituale l’autore racconta il suo percorso nel Giappone di ieri e di oggi. Leggi

Zerocalcare selezionato per il festival internazionale del fumetto di Angoulême.
Zerocalcare selezionato per il festival internazionale del fumetto di Angoulême. Sono state annunciate le nomination della 44ª edizione del Festival international de la bande dessinée di Angoulême, che si terrà dal 26 al 29 gennaio 2017 nella città francese. Tra i candidati ci sono anche due autori italiani: Zerocalcare, con la traduzione francese di Kobane calling pubblicata da Cambourakis e lo sceneggiatore Giorgio Albertini con Chronosquad (Dargaud) con i disegni di Gregory Panaccione.
Frank Miller scopre i piani per la sua prossima Sin city

Tra i tanti ospiti importanti dell’ultima edizione del Lucca Comics, il più importante è stato forse Frank Miller. L’autore di Il ritorno del cavaliere oscuro è anche regista, insieme a Robert Rodriguez, dell’adattamento della saga di Sin city. Leggi

Gipi racconta il suo ultimo libro La terra dei figli

“Nel cinema, se non hai i soldi per mettere in scena quello che hai immaginato, è un guaio. Nel fumetto sei dio, dipende tutto solo dalla tua volontà e da quanto hai sviluppato la tua capacità di disegno”. Gipi parla del suo ultimo libro La terra dei figli. Il nuovo video di Termini Tv. Leggi

Il ritorno di Pantera Nera

L’anno scorso mi hanno proposto di sceneggiare una serie da undici numeri su Pantera Nera, un personaggio dei fumetti pubblicato dalla Marvel. Pantera Nera, che esordì nel 1966 in un albo dei Fantastici Quattro e fu il primo supereroe nero del fumetto popolare statunitense, è l’alter ego di T’Challa, sovrano di Wakanda, un paese africano immaginario tecnologicamente avanzato. Leggi

pubblicità
La vita disegnata di Amal, rifugiata palestinese in Libano

L’illustratrice Amal Ziad Kaawash fa parte dei quasi 500mila profughi palestinesi che vivono in Libano. Ha creato il personaggio di Meiroun per rappresentare la condizione delle donne e la realtà dei rifugiati. Il video di Valerio Maggio. Leggi

  • 22 Set 2016 16.05

Metamorfosi iraniana

Mana Neyestani è un disegnatore iraniano. Sarà al festival di Internazionale a Ferrara il 1 ottobre. Queste due tavole sono tratte da Una metamorfosi iraniana (Coconino Press 2012).

  • 12 Mag 2016 12.55

I workshop di Internazionale a Ferrara

Il workshop del giornalista Ed Vulliamy al festival di Internazionale a Ferrara 2015.

Dal 30 settembre al 2 ottobre 2016 potrete partecipare a uno dei workshop di Internazionale a Ferrara e lavorare fianco a fianco con giornalisti, fotografi, autori di fumetti, traduttori e documentaristi. I programmi e i dettagli per le iscrizioni saranno disponibili a giugno.

Giornalismo Sfuggire alle semplificazioni e come fare giornalismo etico senza cancellare le sfumature saranno i temi del workshop a cura della giornalista Amira Hass, mentre Giorgio Zanchini spiegherà come si può fare informazione in radio, nell’epoca di internet. Come sopravvivere alla disintermediazione digitale attraverso l’uso delle newsletter sarà il tema al centro del corso di Alberto Puliafito, giornalista di Slow News. Come raccontare guerre e crisi umanitarie sarà il tema del workshop a cura del giornalista statunitense David Rieff e come raccontare i cambiamenti climatici quello a cura del climatologo italiano Luca Mercalli.

Data journalism e cartografia digitale Come raccontare i fatti attraverso l’uso dei dati e delle mappe interattive saranno i temi al centro dei workshop di Jacopo Ottaviani, giornalista esperto in cartografia digitale, e Zach Seward, giornalista di Quatz e tra i creatori di Atlas.

Fotografia Laurent Kalfala, photo editor sull’agenzia di stampa Afp, spiegherà come realizzare video professionali usando la macchina fotografica quando si sta lavorando a un servizio, mentre il fotografo Francesco Zizola affronterà il tema molto attuale dell’etica nel fotogiornalismo, per capire come si deve comportare un fotografo quando scatta o postproduce le sue foto.

Documentario Riflettere insieme su come e perché raccontare la storia che si ha in mente sarà in fine l’obiettivo del workshop sul documentario, quest’anno a cura del regista Daniele Gaglianone.

Scrittura Nadia Terranova spiegherà come trovare le parole giuste per scrivere testi rivolti a bambini e ragazzi senza creare tabù e il giornalista inglese David Randall svelerà i segreti per diventare scrittori di professione.

Illustrazione e fumetto Torna al festival di Internazionale a Ferrara un workshop dedicato all’illustrazione: sarà a cura di Gabriella Giandelli che spiegherà come trasformare una storia in un’immagine. Il workshop di fumetto è invece affidato a Manuele Fior che spiegherà come realizzare una storia, avendo a disposizione lo spazio di due pagine.

Traduzione Bruna Tortorella e Sara Bani affronteranno le sfide della traduzione giornalistica dall’inglese e dallo spagnolo, partendo dalla loro esperienza come traduttrici di Internazionale.

Il cinema secondo Lorenzo Mattotti e Blutch

L’edizione di marzo del festival di Locarno è dedicata a due grandi autori di fumetti da cui i giovani cineasti del futuro hanno molto da imparare. Leggi

Qui di Richard Mcguire è il vincitore del festival del fumetto di Angoulême.
Qui di Richard Mcguire è il vincitore del festival del fumetto di Angoulême. Il disegnatore statunitense, che lavora per il New Yorker e il New York Times, ha vinto il premio per il miglior album con Qui (Rizzoli Lizard 2015). Il premio del pubblico è andato a Etienne Davodeau e Benoît Collombat per Cher pays de notre enfance: enquête sur les années de plomb de la Ve République (Futuropolis-Gallimard 2015). Il gran prix de la ville, quello che ha suscitato polemiche per l’assenza di donne nella selezione, è stato assegnato a un veterano del fumetto d’autore belga, Hermann.
pubblicità
Le sabbie del Canada

“Mi chiamo Joe Sacco. Alle mie spalle c’è l’industria che sta distruggendo il nostro pianeta”. Inizia così il reportage a fumetti pubblicato sul numero di Internazionale di questa settimana. È ambientato in Canada e racconta i rischi per l’ambiente collegati alla produzione delle sabbie bituminose dell’Alberta. Ecco le prime due tavole. Leggi

Le ricchezze di Parma

Quarta città del mondo per qualità della vita, scrive il quotidiano britannico The Telegraph, la città emiliana ha anche altri vanti, come quello del prosciutto, del crac Parmalat e del primo sindaco grillino d’Italia. Il fumetto di Gianluca Costantini e Elettra Stamboulis. Leggi

La storia di Chérif Kouachi

È cominciato tutto al parco di Buttes-Chaumont di Parigi, dove un gruppo di ragazzi si incontrava e sognava il jihad. La vita di uno dei due fratelli responsabili della strage di Charlie Hebdo, raccontata a fumetti. Leggi

L’amore per la vita di Georges Wolinski

Una scia di morte unita a un grande amore per la vita e per gli esseri umani, nascosto da un’irriverenza anarcoide spinta a oltranza, strumento di una necessità interiore, irreprimibile, di verità. Opposti che si uniscono. In questo si può sintetizzare l’approccio al fumetto di Georges Wolinski e del suo grande amico fraterno Jean-Marc Reiser. Leggi

Nuova vita ai vinili di una volta

In mostra a Singapore le copertine di vecchi dischi cinesi rivisitate da un gruppo di artisti. Leggi

pubblicità