Uber

Come le auto che si guidano da sole cambieranno le città

Promettono di rendere le strade più sicure, pulite ed efficienti. Ma è il momento di chiedersi che effetto farà condividere la città con queste macchine. Leggi

In Cina aumentano le donne ai vertici di aziende tecnologiche

Amministrano o sono tra i dirigenti nell’80 per cento delle aziende cinesi legate alla tecnologia. Molte di più che negli Stati Uniti. Leggi

pubblicità
Rivoluzione a quattro ruote

Con le auto elettriche e i veicoli senza conducente diminuirà il consumo di petrolio e le città saranno più vivibili, ma non mancheranno ricadute politiche e lavorative. Leggi

Competizione

Prima è stato il turno di Travis Kalanick, 40 anni, amministratore delegato di Uber, che il 20 giugno è stato costretto a lasciare l’azienda che aveva fondato nel 2009. Le sue dimissioni sono arrivate dopo mesi di polemiche. Leggi

Il mondo all’una 

Rimpasto di governo in Francia, un nuovo erede in Arabia Saudita, le dimissioni del fondatore di Uber: cos’è successo oggi nel mondo. Leggi

pubblicità
Rabbia massima contro salario minimo

Fin dall’inizio del novecento il salario minimo è stato un meccanismo di sicurezza fondamentale per i lavoratori. Una storia a fumetti. Leggi

Nella lingua usata dalla gig economy spariscono i dipendenti

Le startup della cosiddetta gig economy, un modello economico basato su prestazioni lavorative temporanee, sono molto criticate per il modo in cui trattano i loro lavoratori. Leggi

La guerra delle auto tra Tesla, Google e le altre aziende

Le auto che si guidano da sole sono forse la più grande promessa tecnologica del ventunesimo secolo. Leggi

Si dimette il presidente di Uber.
Si dimette il presidente di Uber. Jeff Jones lascerà l’azienda di trasporti statunitense dopo appena sei mesi. Negli ultimi mesi Uber è stata al centro di alcune controversie: alcune dipendenti hanno raccontato di aver subìto delle molestie sessuali sul posto di lavoro e il cofondatore dell’azienda Travis Kalanick è stato al centro delle critiche dopo un litigio con un conducente.
Un giro in città con un’auto che si guida da sola

“È divertente perché c’è un grosso bottone rosso per disattivare il pilota automatico in qualsiasi momento tu non ti senta al sicuro”. Un giornalista del New York Times prova per la prima volta la nuova auto senza conducente di Uber. Il video. Leggi

pubblicità
Uber condannata a pagare una multa da 800mila euro in Francia.
Uber condannata a pagare una multa da 800mila euro in Francia. L’azienda per l’accusa avrebbe fornito un servizio commerciale illegale attraverso il servizio Uber pop,  che mette in contatto potenziali clienti in cerca di un passaggio con autisti non professionisti, senza licenza né assicurazione ed era stato sospeso in Francia a luglio. Due dirigenti dell’azienda sono stati condannati rispettivamente a 30mila e 20mila euro di multa.
Negli Stati Uniti Uber nasconde un problema più grave per l’economia

La “Uber economy è relativamente piccola ma riceve molta attenzione. Si calcola che negli Stati Uniti gli autisti di Uber e i lavoratori della cosiddetta gig economy, un modello economico basato su prestazioni lavorative temporanee, rappresentino solo lo 0,5 per cento della forza lavoro. Leggi

Lo sciopero dei tassisti a Parigi

I tassisti francesi il 26 gennaio hanno cominciato a scioperare contro le auto a noleggio con conducente e il servizio Uber. Durante le proteste ci sono stati numerosi incidenti. Il video dell’Afp. Leggi

pubblicità
Seattle consente agli autisti di Uber di unirsi in sindacato.
Seattle consente agli autisti di Uber di unirsi in sindacato. Il consiglio comunale della città ha approvato all’unanimità una legge che riconosce tale diritto ai conducenti che prestano a Seattle il servizio di trasporto offerto dalle applicazioni Uber e Lyft. Questi autisti non sono assunti e finora non avevano modo di contrattare con l’azienda il proprio trattamento lavorativo.
Comincia il processo contro Uber in Francia.
Comincia il processo contro Uber in Francia. Due dirigenti francesi dell’azienda californiana – che con una app fornisce un servizio di trasporto privato in tante città del mondo – compaiono in aula con l’accusa che uno dei loro programmi (quello più economico, Uberpop) sia un servizio di taxi illegale. Pierre Dimitri Gore Coty e Thibaud Simphal rischiano fino a due anni di carcere.
Uber sospende il servizio UberPop a Bruxelles.
Uber sospende il servizio UberPop a Bruxelles. L’applicazione, che mette in contatto clienti in cerca di un passaggio con autisti non professionisti senza licenza, verrà bloccata entro 21 giorni, dopo che l’azienda ha perso una battaglia in tribunale contro un tassista belga. Uberpop è già stato bloccato in Francia, Italia, Spagna e Germania.
Uber lancia un servizio di condivisione delle auto.
Uber lancia un servizio di condivisione delle auto. L’azienda di San Francisco ha introdotto una nuova applicazione per il carpooling, che permette alle persone che stanno guidando per lunghe distanze di raccogliere passeggeri lungo la strada e dividere con loro il costo del viaggio. Il servizio per il momento è disponibile solo a Chengdu, in Cina.
Rivolta contro gli autisti Uber in Messico.
Rivolta contro gli autisti Uber in Messico. Fuori dell’aeroporto di Città del Messico, un gruppo di tassisti ha attaccato con mazze e pietre alcuni conducenti e auto di Uber. Questo servizio di noleggio automobilistico via app per smartphone è sempre più popolare tra i messicani delle classi medio-alte. I tassisti vogliono la chiusura del servizio. Pochi giorni fa, sono entrate in vigore delle leggi che regolano l’attività delle aziende di car pooling come Uber, rendendo obbligatorie dei controlli annuali sui suoi autisti.
pubblicità