La duma, cioè la camera bassa del parlamento russo, ha approvato una legge che punisce la promozione di "orientamenti sessuali non tradizionali" verso i minori di 18 anni. Il testo prevede pesanti multe per chi è responsabile di "propaganda omosessuale". La legge è stata approvata all'unanimità dai 436 deputati russi, con un solo astenuto. Secondo molti attivisti per i diritti umani, il vero obiettivo della legge è vietare qualsiasi manifestazione a favore dei diritti degli omosessuali, e creare un alibi per le aggressioni omofobe nel paese da parte degli estremisti religiosi e delle formazioni di estrema destra. L'11 giugno a Mosca un gruppo di persone che protestava contro la legge è stato aggredito di fronte al parlamento. La polizia non è intervenuta per fermare gli aggressori, ma ha arrestato alcuni manifestanti . In questa foto: un estremista ortodosso lancia un uovo contro un attivista a favore dei diritti dei gay a Mosca, l'11 giugno. (Maxim Shemetov, Reuters/Contrasto)

La Russia contro i gay

12 giugno 2013 13:07

La duma, cioè la camera bassa del parlamento russo, ha approvato una legge che punisce la promozione di “orientamenti sessuali non tradizionali” verso i minori di 18 anni. Il testo prevede pesanti multe per chi è responsabile di “propaganda omosessuale”. La legge è stata approvata all’unanimità dai 436 deputati russi, con un solo astenuto.

Secondo molti attivisti per i diritti umani, il vero obiettivo della legge è vietare qualsiasi manifestazione a favore dei diritti degli omosessuali, e creare un alibi per le aggressioni omofobe nel paese da parte degli estremisti religiosi e delle formazioni di estrema destra.

L’11 giugno a Mosca un gruppo di persone che protestava contro la legge è stato aggredito di fronte al parlamento. La polizia non è intervenuta per fermare gli aggressori, ma ha arrestato alcuni manifestanti .

In questa foto: un estremista ortodosso lancia un uovo contro un attivista a favore dei diritti dei gay a Mosca, l’11 giugno.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.