03 gennaio 2014 12:37

Il nordest degli Stati Uniti è stato colpito da una violenta tempesta invernale, con neve alta fino a 54 centimetri. Le città più coinvolte sono state Boston, New York e Chicago. Grossi disagi anche nel New Jersey.

La forte nevicata, cominciata il 1 gennaio, ha causato forti disagi per i trasporti. Circa 2.300 voli sono stati cancellati, mentre diverse autostrade sono state chiuse. I governatori di New York e del New Jersey hanno dichiarato lo stato di emergenza, invitando le persone a rimanere in casa.

Secondo il National Weather Service statunitense la nevicata si intensificherà nei prossimi giorni, causando altri disagi e abbassando le temperature sotto lo zero.