27 giugno 2014 12:48

Per sessant’anni l’aeroporto Hellenikon è stato l’unico scalo di Atene. Ma nel 2001 fu chiuso per fare posto a un nuovo e più moderno aeroporto, in occasione delle Olimpiadi nella capitale greca.

Per più di un decennio l’Hellenikon è rimasto in stato di abbandono, ma ora c’è un progetto da 7 miliardi di euro per ristrutturarlo. Il contratto è stato firmato a marzo dalla Lamda Development, una società controllata dalla ricca famiglia Latsis e da investitori provenienti dalla Cina e dagli Emirati Arabi. L’area dell’aeroporto ospiterà parchi, servizi e nuovi complessi residenziali.

La sinistra e alcuni residenti però hanno criticato il progetto e temono che l’aeroporto possa diventare una giungla di cemento inaccessibile per i greci comuni.

Le foto sono state scattate il 16 giugno 2014.