30 novembre 2015 18:24

In occasione del venticinquesimo anniversario della fondazione, l’agenzia fotografica Ostkreuz presenta una retrospettiva, a Parigi, dedicata ai lavori dei suoi autori che hanno raccontato storie da ogni parte del mondo.

Da Jordis Antonia Schlösser, che tra il 1992 e il 2000 ha raccontato Cuba esplorando la vita quotidiana dei suoi abitanti tra speranze e incertezze, alle inquadrature rigide e desaturate di Thomas Meyer che ritraggono i luoghi e le apparecchiature del sistema di sorveglianza della Stasi, l’organizzazione di sicurezza e spionaggio della Germania Est.

E poi Marc Beckmann, che per oltre dieci anni ha fotografato il dietro le quinte di cerimonie e commemorazioni ufficiali, cogliendone l’ironia e le contraddizioni, fino ad Annette Hauschild che presenta il progetto Hit the road Jack in cui esplora la vita dei rom di Berlino, tra i luoghi in cui vivono e le difficoltà che ancora incontrano al livello sociale.

La mostra, ospitata dal Goethe institut, durerà fino al 18 dicembre 2015.