La via Lattea sopra il Very large telescope (Vlt), un sistema di quattro telescopi ottici all’osservatorio del Paranal nel deserto di Atacama, Cile. (Miguel Claro, Eso)

Le stelle di Atacama

08 febbraio 2017 13:36

L’Osservatorio europeo australe (Eso) ha costruito un complesso di osservatori astronomici tra le alte e aride cime del deserto di Atacama, nel Cile settentrionale. La posizione è ideale per gli studi astronomici da terra: lontano dalle luci della città, molto alta sopra il livello del mare, con più di 350 giorni all’anno senza nuvole. Nel gennaio del 2017 il telescopio Alma ha prodotto delle immagini inedite che rivelano dettagli del Sole altrimenti invisibili, tra cui una veduta del centro di una macchia solare grande circa il doppio del diametro della Terra.

L’Eso è un’organizzazione di ricerca intergovernativa fondata nel 1962 a cui appartengono 15 stati. La sua attività nell’emisfero australe è cominciata nel 1966 e tuttora continua a espandere le sue strutture. Il nuovo progetto nel deserto cileno – l’European extremely large telescope Cile (E-Elt), un telescopio con lo specchio del diametro di 40 metri – è stato avviato nel 2014 e dovrebbe essere operativo nel 2024.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.