Il set della serie tv L’amica geniale, a Caserta. (Eduardo Castaldo)

Sul set dell’Amica geniale

07 dicembre 2018 16:33

Nell’ottobre del 2017 sono cominciate le riprese della prima stagione della serie tv L’amica geniale, scritta e diretta da Saverio Costanzo, e ispirata alla tetralogia dei romanzi di Elena Ferrante. Per girarla, la squadra dello scenografo Giancarlo Basili ha costruito a Caserta uno dei set più grandi d’Europa: un’area di sei ettari dove sorgeva una fabbrica abbandonata.

Il set riproduce il rione Luzzatti di Napoli, dove sono ambientate le vicende delle due protagoniste dei romanzi, Lenù e Lila. “Per la prima stagione, ambientata negli anni cinquanta, abbiamo realizzato quattordici palazzine e otto interni di appartamenti arredati con oggetti dell’epoca recuperati. E poi le strade, i negozi, la scuola e la chiesa”, spiega Basili.

Al termine delle riprese Eduardo Castaldo, il fotografo di scena della serie, ha realizzato dei dittici che mettono a confronto le scenografie con il vero quartiere napoletano. “Dopo sette mesi di lavoro sul set, ho voluto sovrapporre realtà e finzione, passato e presente, per andare oltre l’apparente linearità del racconto fotografico.”

Nello sfoglio della gallery le prime foto sono quelle scattate sul set della serie, le seconde nel quartiere Luzzatti di Napoli.

Alcune di queste foto sono state pubblicate sul numero 1285 di Internazionale in edicola fino al 13 dicembre.

pubblicità