Le attiviste per la legalizzazione dell’aborto riunite davanti al parlamento apprendono la notizia che il senato ha respinto la legge sull’interruzione volontaria della gravidanza, Buenos Aires, 9 agosto 2018. Dopo un dibattito durato quindici ore, 38 senatori hanno votato contro, 31 a favore e due si sono astenuti. La proposta di legge, che avrebbe reso l’aborto legale e gratuito entro la quattordicesima settimana di gravidanza, era stata approvata alla camera a giugno. L’aborto resta legale solo in caso di stupro e di pericolo per la vita della donna. (Eitan Abramovich, Afp)
pubblicità