Le vittime del covid-19 al 31 dicembre 2021 potrebbero aver superato la soglia dei 18 milioni nel mondo, più del triplo rispetto ai dati ufficiali. L’Asia meridionale, il Nordafrica, il Medio Oriente e l’Europa orientale sono le regioni con il maggiore eccesso di mortalità. L’India, con quattro milioni di vittime, gli Stati Uniti con 1,1 e la Russia con un milione sono i paesi con più morti, scrive The Lancet, mentre la Russia e il Messico sono quelli con più decessi rispetto alla popolazione.

Questo articolo è uscito sul numero 1452 di Internazionale, a pagina 97. Compra questo numero | Abbonati