Un team di ricercatori dell’università di Stanford, negli Stati Uniti, ha individuato il meccanismo che rende alcune creme solari tossiche per i coralli. Si tratta di una reazione chimica che trasforma l’ossibenzone, un composto che filtra i raggi ultravioletti, aggiungendo una molecola di glucosio. Si creano così delle fototossine nocive per alcuni coralli e per le anemoni di mare. Aver chiarito il meccanismo d’azione del composto, scrive Science, permetterà di creare creme solari innocue per la vita marina. Nella foto: Gedda, Arabia Saudita

Questo articolo è uscito sul numero 1460 di Internazionale, a pagina 111. Compra questo numero | Abbonati