Sulla Terra vivono almeno venti milioni di miliardi di formiche (il numero venti seguito da quindici zeri). La biomassa delle formiche supera quella dei mammiferi e degli uccelli selvatici messi insieme, e corrisponde a circa il 20 per cento di quella umana. Queste stime aiutano a capire il ruolo delle formiche negli ecosistemi terrestri. Svolgono infatti funzioni importanti, per esempio nella distribuzione dei semi. I ricercatori hanno usato i dati raccolti in quasi cinquecento studi, condotti in vari habitat in tutti i continenti. I dati delle singole aree sono stati poi estrapolati per produrre una stima globale. Le formiche sono ubiquiste, cioè diffuse in tutto il mondo, anche se sono più abbondanti ai tropici. La variazione della densità di una popolazione di formiche può essere usata come indicatore dello stato di salute di un’area naturale. I ricercatori sottolineano però che mentre le formiche che vivono in superficie sono ben rappresentate negli studi, non ci sono molti dati su quelle che vivono nel sottosuolo e sugli alberi. Mancano i dati anche su vaste regioni dell’Africa e dell’Asia settentrionale. ◆

Questo articolo è uscito sul numero 1480 di Internazionale, a pagina 109. Compra questo numero | Abbonati