22 gennaio 2015 13:15

La fustigazione dell’attivista e blogger saudita Raif Badawi è stata posticipata per la seconda volta di seguito per motivi di salute, su indicazione di una commissione medica. Lo ha reso noto Amnesty international. La commissione, composta da otto medici, ha effettuato una serie di test su Badawi all’ospedale King Fahd di Jeddah e ha consigliato di sospendere la seconda fustigazione pubblica dopo le cinquanta frustate ricevute dal blogger il 12 gennaio. Afp