30 gennaio 2015 14:01

È stata rinviata per la terza volta consecutiva la fustigazione dell’attivista e blogger saudita Raif Badawi, condannato a ricevere mille frustate in venti settimane per “insulto all’islam”. Lo ha detto sua moglie, ma i motivi del rinvio non sono noti. I due venerdì precedenti la fustigazione era stata sospesa per motivi di salute. Le Nazioni Unite hanno denunciato la condanna del blogger definendola “crudele e disumana”. Afp