L’Fbi in Bangladesh per le indagini sulla morte del blogger Avijit Roy 

Il blogger e scrittore ateo Avijit Roy è stato aggredito e ucciso a colpi di machete da due uomini non identificati il 27 febbraio a Dhaka

L’Fbi manda gli investigatori in Bangladesh per indagare sulla morte del blogger Avijit Roy

03 marzo 2015 13:51

Gli Stati Uniti invieranno un gruppo di investigatori dell’Fbi in Bangladesh per aiutare le autorità locali nelle indagini sulla morte di Avijit Roy, il blogger e scrittore statunitense di origine bangladese ucciso a colpi di machete il 27 febbraio da due uomini non identificati a Dhaka.

Il 2 marzo le autorità locali hanno arrestato l’estremista islamico Farabi Shafiur Rahman, il principale sospettato dell’omicidio. Rahman, che sarà tenuto in custodia dieci giorni per sostenere alcuni interrogatori, in passato aveva già minacciato di morte Avijit Roy.

Avijit Roy era ateo ed era il fondatore di Mukto-Mona, un sito che pubblica articoli sulla laicità. Di origine bangladese, viveva ad Atlanta da quindici anni. Afp

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

In Polonia la destra resta al potere ma ora l’opposizione è più compatta 
Katarzyna Brejwo
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.